Milly Carlucci, supportata da alcuni autori tv, ha deciso di fare causa a Mediaset. Il motivo? Tentare di prevenire la messa in onda di “Baila!”, show di Canale5 che dovrebbe partire il prossimo settembre, e che pare essere molto simile (identico, accusa qualcuno) a “Ballando con le Stelle“, la trasmissione che Milly conduce da sette anni su Raiuno.


La polemica teneva banco da giorni tra gli addetti ai lavori, ma adesso arrivano le azioni legali. Al timone del format di Cologno Monzese (acquistato dalla casa di produzione Televisa, a differenza di quello della tv di Stato, acquistato dalla Bbc) ci sarà Barbara D’Urso. Pare che alcuni ballerini dello show Rai siano stati già contattati per passare alla concorrenza (avrebbe accettato, per esempio, Samuel Peron).


Ad offendere la Carlucci, però, come riporta il Corriere della Sera, sarebbero state proprio alcune affermazioni fatte dalla D’Urso, che durante la conferenza stampa di presentazione dei palinsesti Mediaset per la prossima stagione ha dichiarato: “Il nostro è un format sudamericano, si tratta di far ballare persone normali e vip. La tv di oggi è destinata a seguire programmi già esistenti. Tante trasmissioni si somigliano, che dovremmo fare noi quando ci copiano?“.
Dopo quella con Antonella Clerici, per Barbara sembra esserci all’orizzonte un’altra querelle con una collega di mamma Rai.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here