Sanremo 2016 – Alessio Bernabei classificatosi al 14esimo posto con il brano “Noi siamo l’infinito” ha rilasciato le sue dichiarazioni a “Domenica In” dando libero sfogo alle sue emozioni.

Alessio Bernabei, fino al 2015 ex-frontman dei Dear Jack, ha partecipato al Festival di Sanremo 2016 con il brano “Noi siamo l’infinito“. Queste le sue prime dichiarazioni dopo la fine della kermesse a “Domenica In” trasmesso ieri pomeriggio in diretta dal Teatro Ariston.

Alessio Bernabei a Domenica In: "Questo Sanremo è stato molto importante per me"
Alessio Bernabei a Domenica In

Alessio hai dichiarato spesso che volevi vincere una sfida con te stesso. L’hai vinta questa sfida?

Alessio Bernabei a Domenica In: "Questo Sanremo è stato molto importante per me"
Alessio Bernabei

Questo Sanremo è stato molto importante per me innanzitutto ho voluto interpretare questo brano dal suono internazionale, che mi rappresentasse molto e che fosse qualcosa di diverso dal mio passato. Ci sono riuscito, mi sono divertito ed è stata molto stimolante questa esperienza.

Il tuo pezzo è orecchiabile ed ha contagiato tutto il pubblico ed il retropalco dell’Ariston.

Vi ringrazio, mi fa grande piacere.

Ventitré anni, due Festival nel bagagliaio artistico. Preferisci cantare da solo o con la tua band? Hai dei ripensamenti sul tuo passato?

No, non ci sono ripensamenti, perché è stata una scelta che abbiamo sentito da entrambi le parti. Quindi per il benessere di entrambi abbiamo preso queste decisioni, come in ogni lavoro, dalla cassiera alla cantante l’importante è stare bene dentro, poi è normale che da solo ci sono più responsabilità, ma è una conseguenza delle proprie decisioni.

Il tuo brano “Noi siamo l’infinito” ha un suono tipicamente anglosassone, è una strategia o una scelta artistica?

Innanzitutto ringrazio per il complimento, perché le mie influenze musicali sono quasi tutte oltreoceano. Mi ispiro a band internazionali inglesi od americane e, ripeto, ho scelto questo brano perché mi rappresenta molto ed è stata poi una scelta condivisa con la casa discografica e gli autori, che stimo molto.

Farai anche una versione in inglese di questo brano?

Perché no, magari.

Intanto è passata in sordina l’accusa di plagio che pesa sul cantante, per la somiglianze fra il suo brano “Noi siamo infinito” e “One last time” della star statunitense Ariana Grande. Bernabei si sarebbe difeso scatenando un ulteriore caos mediatico. All’inizio infatti ha dichiarato: “Anche Tiziano Ferro plagia” per poi correre ai ripari con una precisazione: “Intendevo dire che anche lui è stato accusato in passato, ma è un grande artista, metterei la firma per fare metà della carriera che ha fatto lui”, ma ormai la frittata sembra fatta. Vedremo gli sviluppi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here