Il campionato di Serie A è ricominciato con la prima giornata di ritorno, e anche durante questo lungo fine settimana non sono mancate le sorprese, oltre le conferme di alcune squadre. Sabato pomeriggio a iniziare sono state Cagliari e Sassuolo (1-2), i neroverdi in trasferta hanno battuto i sardi grazie all’autogol di Rossettini al minuto 76 e al primo centro di Cop al minuto 79. La squadra di Zola ha perso in casa nonostante fosse andata in vantaggio al ventesimo con lo stesso Rossettini di testa (20′). La sera allo stadio Olimpico si sono affrontate Lazio e Milan: i biancocelesti hanno annientato la squadra lombarda dopo il momentaneo vantaggio dei ragazzi di Inzaghi. Menez in avvio ha segnato l’1 a 0 (4’), questo però non è bastato perché nella ripresa la squadra di casa ha pareggiato e poi ha chiuso i conti sul 3-1 (doppietta di Parolo al 2′ st e al 36′ st, e Klose al 6′ st). Sul finale di gara il Milan è rimasto in dieci per colpa di Mexes che ha aggredito violentemente il capitano della Lazio Mauri rimediando così l’espulsione e quattro giornate di squalifica.

Ventesima giornata di Serie A: la Juventus si conferma capolista, la Roma a Firenze perde punti importanti
Campionato di serie A: Juventus capolista, ennesima prodezza di Pogba

La Juventus vince in casa grazie alla stellare prestazione di Pogba

Ventesima giornata di serie A – Alle tre di domenica la Juventus ha vinto 2-0 con il Chievo: gli uomini di Allegri hanno conquistato tre punti fondamentali per la corsa scudetto con i gol di Pogba al 15esimo minuto del secondo tempo e con Lichtsteiner al ventottesimo. A Genova la Sampdoria è rimasta ferma sul pareggio con il Palermo (1-1), prima i blucerchiati sono andati in vantaggio al sesto con Eder, poi i liguri si sono fatti raggiungere dai rosanero con Vazquez al minuto 49. La gara dello stadio Ferraris ha scatenato le solite polemiche sul gol non gol, dopo la rete non convalidata ai palermitani di Morganella. L’Inter ha lasciato San Siro con l’amaro in bocca per la sconfitta arrivata sul finire di gara: il Torino, infatti, ha portato a casa i tre punti con la rete al 94esimo di Moretti. Il Parma invece ha confermato di trovarsi ancora in alto mare (16esima sconfitta su 20 giocate) dopo aver perso al Tardini contro il Cesena. La squadra ospite si è portata avanti con Pulzetti al minuto ventuno, i gialloblù si sono illusi con il pareggio, arrivato tramite l’autorete di Cascione (75’). Ma alla fine della partita il Cesena ha chiuso la gara con il gol di Rodriguez all’89esimo.
A Verona la squadra di Mandorlini ha vinto di misura sull’Atalanta, merito della rete siglata da Saviola all’ottavo minuto del secondo tempo.
Il posticipo della domenica sera è stato disputato allo stadio Franchi tra Fiorentina e Roma (1-1): i giallorossi si sono fermati al pareggio contro i toscani che erano andati in vantaggio con Gomez al minuto 19 del primo tempo; durante la ripresa la squadra di Rudi Garcia ha raggiunto gli avversari con la rete di Ljajic (ex della partita) al quarto minuto di gioco.
La giornata di campionato è andata avanti anche lunedì alle 19 con Empoli – Udinese e alle 21 con Napoli – Genoa. La prima delle due gare è terminata 1-2 per i friulani che grazie all’ex Di Natale hanno sbloccato il match (minuto 20). Dopodiché è arrivata la rete del pari con il rigore concesso ai toscani e realizzato da Saponara (37 esimo pt). Widmer per l’Udinese al 14esimo del secondo tempo ha concluso la gara regalando i tre punti alla sua squadra, che nel finale ha subito anche l’espulsione di Kone.
A Napoli, invece, gli uomini di Rafa Benitez hanno ottenuto la vittoria soltanto sul finale di partita: al settimo minuto Higuain ha portato avanti i partenopei che poi si sono fatti raggiungere dagli avversari al minuto 56 da Falque. Il pareggio non è servito a niente, poiché al 74esimo sempre il calciatore argentino del Napoli ha calciato il rigore valido per la definitiva sconfitta dei rossoblù.

La classifica e le gare della seconda giornata del girone di ritorno

A questo punto, mentre durante la settimana si disputano le prime gare di Coppa Italia, si è delineata la classifica di serie A con le solite conferme e qualche piccola sorpresa. La Juventus resta prima in classifica con 49 punti consolidando il margine dalla seconda. La Roma appunto sale a 42, il Napoli è terzo a 36, Lazio e Sampdoria a 34. Seguono la Fiorentina a 31, il Genoa a 28, il Palermo e l’Udinese a 27, l’Inter e il Milan a 26, il Sassuolo e il Torino a 25.
Dopodiché ci sono: il Verona a 24, l’Atalanta a 20, a 19 l’Empoli e il Cagliari, il Chievo a 18, il Cesena a 12 e infine ultimo il Parma a 9.
Sabato 31 gennaio ritorna il campionato con la seconda giornata del girone di ritorno, e la prima gara è tra Genoa e Fiorentina, segue la gara della sera tra Roma ed Empoli. Domenica primo febbraio alle 12.30 si affronteranno Sassuolo e Inter, alle 15 invece: Atalanta – Cagliari, Cesena – Lazio, Chievo – Napoli, Palermo – Verona, Torino – Sampdoria, Udinese – Juventus; il posticipo serale sarà Milan – Parma.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here