Le squadre italiane tra Champions ed Europa League sono davvero tante, visto che la Juventus è rimasta nella Coppa delle grandi e la Roma è finita insieme alle altre connazionali nella competizione minore. I bianconeri hanno timbrato il cartellino del passaggio agli ottavi martedì sera, dopo il pareggio a reti inviolate in casa contro l’Atletico Madrid; un pari che non fa male a nessuna delle due, poiché la formazione spagnola era già sicura della qualificazione e ai bianconeri mancava proprio un punto. Chi invece resta ferma è la Roma: la squadra di Rudi Garcia ha sprecato l’occasione perdendo allo stadio Olimpico contro il Manchester City; si è trattato di una gara amara visto che i giallorossi erano ancora in corsa per il passaggio del turno. È stata una vera e propria delusione per la società capitolina che però per lo meno ha ottenuto il passaggio all’Europa League, dove trova altre squadre italiane.

europa-e-champions-per-sei-italiane
Europa e Champions League per sei italiane

Champions e Europa League, sei squadre italiane proseguiranno l’avventura nelle coppe

Inter, Napoli, Fiorentina, Torino, infatti, sono andate ai sedicesimi di finale dell’Europa League dopo le partite disputate questo giovedì. La squadra piemontese di Ventura, nel gruppo B, ha vinto 5-1 contro il Copenaghen (grazie alle reti di Amauri, Darmian, Gaston Silva e Martinez che ha realizzato una doppietta). L’Inter è riuscita a mantenere l’imbattibilità passando comunque il turno con lo 0-0 ottenuto contro il Qarabag (nella gara valida per il girone F). Montella e il club viola, invece, hanno perso nonostante la qualificazione fosse comunque sicura. L’allenatore, però, non ha gradito il risultato e l’atteggiamento della sua squadra, che nel girone K ha subito la sconfitta contro la Dinamo Minsk per 1-2. Infine il Napoli nel gruppo I ha vinto contro lo Slovan Bratislava 3-0 grazie alle reti di Mertens, Hamisk e Zapata.

Adesso bisognerà aspettare il sorteggio e le eventuali combinazioni con le altre squadre, e tra queste ce ne sono alcune da temere: come il Villareal, il Tottenham, il Siviglia, il Wolfsburg, e soprattutto i club che come la Roma arrivano dalla Champions League: Liverpool, Athletic Bilbao, Zenit, Anderlecht, Ajax, Olympiakos e Sporting Lisbona.
A febbraio arriverà il momento delle gare valide per i sedicesimi, ma prima ci saranno i sorteggi tra le dodici squadre che si sono qualificate come prime nei loro rispettivi gironi; e si tratta oltre che di Inter, Napoli e Fiorentina, anche del Borussia Moenchengladbach, Bruges, Besiktas, Salisburgo, Dinamo Mosca, Everton, Dinamo Kiev, Legia Varsavia e Feyenoord.

Le dodici squadre arrivate seconde nelle classifiche invece saranno: Torino, Villarreal, Tottenham, Celtic, PSV Eindhoven, Dnipro, Wolfsburg, Siviglia, Trazbonspor, Guingamp, Young Boys e Aalborg. Ma la composizione degli incontri sarà formulata in base alle due urne, e se nella numero 1 si trovano Inter, Napoli e Fiorentina, nella numero 2 invece ci sono Torino e Roma.
Perciò in attesa del sorteggio di lunedì, anche la Juventus sta aspettando di conoscere il suo futuro: la squadra di Allegri dovrà conoscere il club che affronterà in Champions League, anche se, essendo passata come seconda del girone, rischierà di affrontare squadre di alto livello. I bianconeri potrebbero trovare formazioni alla loro portata come Monaco e Porto, oppure pescare società più competitive e allora la lista aumenta: il Chelsea di Mourinho, o il Borussia Dortmund, e poi le tre grandi, Real Madrid, Bayern Monaco e Barcellona.
Sicuramente oltre al campionato, le squadre italiane cercheranno di fare una bella figura e pur essendo difficile per la Juventus farsi spazio in mezzo ai colossi del calcio, in Europa League l’avere cinque italiane potrebbe significare raggiungere una finale, e perché no vedere una di queste vincere il trofeo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here