Sebastian Vettel trionfa al Gp di Singapore con il tempo di 2.01.22.118, dopo un week end sempre in testa. Il tedesco ha conquistato prima la pole e poi si è difeso dalla pressione di Daniel Ricciardo che con la sua Red Bull è arrivato secondo (2.01.23.596), mentre il terzo posto è andato a Kimi Raikkonen (2.01.39.272). Non sorride per niente Lewis Hamilton che al 34° giro si ritira per colpa della perdita di potenza del motore della sua vettura. Non va meglio a Rosberg arrivato quarto.

sebastian-vettel-gp-singapore-foto-1024x683
Sebastian Vettel

Formula 1 Singapore: Il trionfo di Sebastian Vettel

Facendo un passo indietro questo è il fine settimana di Vettel, che parte davanti e mantiene sempre il comando del gran premio. Anche se per due volte rischia di essere ripreso dall’australiano della Red Bull. In entrambi i casi in seguito all’ingresso della safety car. La macchina di servizio, infatti, è entrata al 20° giro dopo un incidente avvenuto tra Massa e Hulkenberg. È successo tutto nel momento in cui il brasiliano della Williams stava rientrando in pista dopo la sosta ai box e il tedesco gli ha tagliato la strada stringendolo. Questo costerà a Hulkenberg al prossimo GP una penalità. La seconda volta la macchina di servizio è stata utilizzata per l’invasione di uno spettatore che a bordo pista si è messo a camminare. Fortunatamente l’uomo è rientrato subito superando il guard rail. Ma tutte le due situazioni hanno cancellato il vantaggio che Vettel aveva su Ricciardo. Nonostante questo il ferrarista ha tagliato il traguardo sul circuito di Marina bay per la quarta volta nella sua carriera e ha conquistato la terza vittoria stagionale, dopo quelle conquistate a Sepang e in Ungheria.

Classifica piloti e dichiarazioni di Sebastian Vettel

Adesso questo successo permette al campione di Heppenheim di avvicinarsi a Rosberg, uno ha 203 punti e l’altro 211. Mentre Hamilton conserva il comando della classifica piloti con 252 punti. Ecco perciò le parole del vincitore del Gp di Singapore al termine della gara: “E’ un grande giorno e un grande weekend, grazie al team, perché abbiamo migliorato la macchina dopo il venerdì, e ieri era già fantastica. Ho avuto un feeling incredibile, oggi ho gestito la gara e le gomme ed è stato un ottimo weekend, con altri come questi possiamo impensierire la Mercedes, abbiamo una piccola possibilità e proveremo a rendere possibile l’impossibile”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here