I Modà, gruppo di spicco nel panorama musicale, hanno appena rilasciato a malincuore una dichiarazione per quanto accaduto al loro fonico Paolo Bovi di 40 anni. L’ex tastierista della band è stato arrestato con l’accusa di molestie sessuali ai danni di minori. Originariamente era il tastierista del gruppo, poi passato dietro il palco come fonico. E’ agli arresti domiciliari e per lui il Gip ha applicato il braccialetto elettronico.

Paolo Bovi: L'ex tastierista dei Modà è stato arrestato
Arrestato il fonico dei Modà Paolo Bovi

In sostanza gli contestano molestie a minori, che lui avrebbe avvicinato in parrocchia. Impartiva lezioni di chitarra a diversi ragazzini tra i 13 ed i 16 anni, ed i fatti a lui addebitati risalgono al 2011, purtroppo le denunce sono del 2013. Tutto è scattato da una madre che ha notato lo strano cambiamento comportamentale del figlio, fino a farlo confessare le molestie che avrebbe subito dall’educatore-animatore. La madre del ragazzo si è confrontata con altre madri ed è emersa la sconcertante verità. In parrocchia venivano impartite “penitenze” da Paolo Bovi, tipo massaggi particolari o “strip poker”. Se perdi, ti svesti. I Modà hanno rilasciato la seguente dichiarazione: “Siamo agghiacciati alla sola idea che sia potuto succedere quello di cui non abbiamo mai avuto alcun sentore”. Anche noi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here