La situazione del Milan non è per niente buona, e mentre Inzaghi prepara la gara di sabato sera contro la Juventus, Adriano Galliani e Barbara Berlusconi hanno siglato una pace. Nel tentativo di raggiungere una tregua tra i dirigenti rossoneri, il Cavaliere ha iniziato a immaginare un club costruito pensando al Made in Italy.
L’idea di base della società milanista è di costruire un nuovo stadio: ma per ripartire da zero l’ad rossonero e la lady Berlusconi si sono incontrati nella mattinata di ieri e hanno parlato per circa tre ore sancendo un definitivo accordo.

tregua-tra-Barbara-Berlusconi-e-Galliani Pace fatta tra Barbara Berlusconi e Adriano Galliani per il bene del Milan
E’ tregua tra Barbara Berlusconi e Adriano Galliani

Barbara Berlusconi e Adriano Galliani si occupano del progetto per il nuovo stadio

Quello che è trapelato dalle stanze di Casa Milan: è un tentativo da parte dei vertici di sancire una pace, per provare a trovare stabilità nel loro rapporto e per la condizione negativa della squadra. Barbara Berlusconi ha spiegato a Galliani principalmente lo scenario legato alla costruzione del nuovo impianto, convincendo l’amministratore delegato. Quest’ultimo è apparso, infatti, sinceramente convinto del progetto che potrebbe sorgere nell’area del Portello (una  delle zone presa in considerazione). “Sarebbe meraviglioso vedere qui, fuori da Casa Milan, lo stadio. E’ un sogno e speriamo si possa realizzare. Oggi ho fatto una riunione di tre ore con Barbara Berlusconi”, ha commentato Galliani durante la conferenza stampa di presentazione dei cinque acquisti rossoneri.
I dirigenti milanisti, una volta raggiunta l’intesa dopo il lungo colloquio, hanno presentato il progetto e il Comune di Milano, adesso, dovrà decidere come riqualificare la Zona Portello insieme con altre proposte. Gli abitanti, però, non sono favorevoli alla costruzione del nuovo stadio. I residenti del quartiere scelto hanno stampato 5mila volantini affermando che: “Uno stadio qui è una partita persa”.
E mentre si cercherà di convincere i cittadini alla nascita del nuovo impianto, a proposito del nuovo progetto targato Italia, Adriano Galliani ieri pomeriggio ha presentato i nuovi acquisti rossoneri, in gran parte italiani: “Prima volta in 20 anni al Milan che presentiamo cinque giocatori in una volta sola. C’è questa volontà di puntare sui giocatori italiani, non è casuale e toccherà a Berlusconi svelare i nostri progetti”.

Il Milan si prepara alla sfida con la Juventus

L’accordo tra i due dirigenti, probabilmente, sarà nato dalla necessità di Silvio Berlusconi di dare equilibrio a una società che al momento sta navigando a vista. Il presidente, atteso prima della partita dello Juventus Stadium, farà un discorso programmatico alla squadra e all’allenatore per infondere coraggio ai ragazzi prima della sfida con i bianconeri. L’Ad non ha voluto fare pronostici per la gara di sabato sera a Torino, ma ha voluto fare un’importante precisazione sulle parole del presidente Berlusconi legate alla posizione non facile di Pippo Inzaghi: “Ha chiamato me e Inzaghi e ha spiegato di essere stato frainteso; Pippo non è in discussione, andiamo avanti e cerchiamo di fare bene. Continuo a non capire questa squadra, siamo partiti benissimo, siamo andati avanti benissimo e poi dopo il pareggio con la Roma e l’amichevole con il Real Madrid eravamo convinti di essere in grande crescita. Quindi non capisco cosa sia successo a gennaio”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here