Un vero principe, di lignaggio e galanteria, lo stilista  Nereides Antonio A.G.G.Giamundo Beltrani Enriquez d’Aragona che ci ha accolto giovedì 10 luglio 2014, presso la sede del suo Atelier “Nereides Haute Couture” situato nel cuore di Firenze e precisamente in Via della Spada 3, a due passi da Via De’ Tornabuoni. Una serata con un selezionato parterre di ospiti per presentare ufficialmente le collaborazioni con prestigiosi antiquari fiorentini e il progetto del Principe Nereides, che porteranno Firenze ad una nuova rinascita della moda e del lusso.

nereides-evento-firenze-rendez-vous-foto33
Il principe Nereides d’Aragona apre le porte del suo Atelier di Haute Couture di Firenze

Un elegante cocktail de soirée dedicato all’Alta Moda. Il principe in persona ha illustrato ai suoi ospiti i quadri di famiglia, nei quali le somiglianze dei tratti somatici sono incredibilmente evidenti. Tra gli arredi antichi del salotto risalenti al 1700 l’esposizione di abiti, gioielli e borse. All’ingresso dell’Atelier a dare il benvenuto un famoso ritratto del 1595 di una antenata del Principe, donna Giovanna Ximenes d’Aragona, una gentile concessione del Dott. Gianfranco Grimaldi Ispettore Onorario Museo del costume di Palazzo Pitti e una favolosa poltrona scarlatto appartenuta alla Regina Maria Antonietta di provenienza Versaille.

Abiti sontuosi indossati da delicati manichini, tantissime pochette in pitone di una leggerezza sorprendente e dai colori particolarissimi dovuti alla presenza dell’oro tra le scaglie a creare riflessi incredibili. Disseminati con sapiente maestria oggetti d’arte antica e recente come i gioielli di Bona Tondinelli, antiquaria dal 1994 nonché ricercatrice, studiosa e creatrice di gioielli nella sua galleria di via Maggio 28/r con la quale lo stilista crea gioielli in esclusiva per l’Atelier di Firenze utilizzando elementi decorativi antichi associati a perle e pietre preziose in cui spiccano temi marini come cavallucci, granchi e stelle. La creatrice di gioielli non segue un progetto preciso. Partendo da un particolare, un’antica murrina, un medaglione pian piano il gioiello prende vita. Ottone di provenienza francese con decori di foglie di nocciolo, ghiande e corniole, perle, cristalli di rocca e murrine antiche sono i materiali prediletti.

Una collezione di cappellini d’epoca dagli anni 20 agli anni 50 popolano il salotto con piume preziose come struzzo o il rarissimo uccello del paradiso, una collezione incantevole che Angela Arcuri  della galleria di antiquariato Il Cancello di via Dei Fossi 13/r insieme a Luigi Badii e Marcella Storai che, dopo essersi dedicati sin dal 1985 alla ricerca di arredi ed opere antiche ed aver arredato importanti dimore e musei, hanno poi affiancato all’antiquariato tradizionale la ricerca di abiti, cappellini e borse di fine ‘800 e Decò. La serata è stata caratterizzata da una atmosfera vivace, amichevole, bollicine e musiche anni ’20/’30. Sui mobili tessuti pregiati, ventagli di struzzo e borsette di perline dell’800, vetrine d’epoca ospitano preziosi pezzi.

Macaron provenienti da Parigi e champagne ad intrattenere i numerosi ospiti in piacevoli conversazioni. Tra gli invitati noblesse, politici, storici dell’arte ed esperti di settore. Lo Stilista ha dato il benvenuto agli ospiti assieme al fotografo Lello Ammirati. Tra i partecipanti l’Ing. Ulderigo Frusi Responsabile alla Sicurezza di molti palazzi storici fiorentini accompagnato da Sua figlia, gli onorevoli dott. Silvano Gori accompagnato dalla sua consorte dott.ssa Irene Sorani, la dott.ssa Rita Pelagotti Segretaria Ordine Commercialisti ed Esperti Contabili nonché tra le altre molteplici attività anche membro della Camera Arbitrale della CCIAA di Firenze, dott. Francesco Bianchi Commissario Straordinario Opera di Firenze Maggio Musicale Fiorentino, dott. Andrea Bonciani responsabile opere civili e palazzi storici di Firenze, dott.ssa Antonella Loiero direttrice Fondazione di Palazzo Strozzi, la contessa Cecilia Villani, la marchesa Ava Cappelletti, la dott.ssa Valeria Beldon Store Manager Dior di Firenze accompagnata dall’Assistant Manager, Laurence Goux Manager Ladurée Firenze, Lietta Cavalli e Francesco Tacconi, il gruppo tutto al femminile di esperte startup imprese EuroTeam Progetti, Roberta Gangeri giornalista e presentatrice Rai, Cathie Zhang attuale discendente della famiglia reale cinese insieme all’imprenditrice Francesca Huang, Marisa Baglioni, solo per citarne alcuni. Una bellissima serata attraverso cui Nereides ha omaggiato la città di Firenze con l’eleganza di sempre. L’evento costituisce solo l’inizio di una serie di iniziative che coinvolgeranno la città di Firenze e contribuiranno alla sua secolare bellezza artistico-culturale.

Si ringrazia Emanuela Scanu per la collaborazione

Credito foto: GenteVip

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here