Calcionews – Questa sera andrà in scena al San Paolo, Napoli-Lazio una partita che vale l’intera stagione. E’ diventata la partita più importante dell’anno del campionato di Serie A per le due tifoserie, il vincitore avrà la possibilità di approdare in Champions League, seppur passando dai preliminari. Tra il terzo e il quarto posto ballano oltre 40 milioni di euro, un “tesoretto” capace di cambiare radicalmente i progetti futuri di entrambi i club.

Napoli-Lazio, una partita che vale la Stagione
Napoli-Lazio: Stefano Pioli e Rafa Benitez

Napoli-Lazio: la partita più importante del campionato di Serie A

Pochi calcoli da fare al San Paolo: Benitez, prima di volare a Madrid, vuole chiudere la sua esperienza partenopea regalando il terzo posto a città e tifosi. Ma ci vogliono obbligatoriamente i tre punti per Hamsik e compagni, che vogliono sfruttare a loro vantaggio la recente sconfitta bianco-celeste dopo il derby perso con la Roma. La Lazio vuole dimenticare gli sfottò di sette giorni fa consolandosi con la terza piazza: due risultati su tre a disposizione per gli uomini di Lotito, che con un pareggio tornerebbero a sentire la musichetta della Champions dopo otto anni. Così stasera in 50mila accorreranno allo Stadio per sostenere la loro squadra del cuore. Le speranze dei partenopei si affideranno ancora a Higuain, leader indiscusso della squadra azzurra: sette i gol alla Lazio in 8 partite tra A e coppa Italia, 27 reti in stagione, due in più rispetto a quella del debutto in azzurro. Senza il preliminare di Champions di metà agosto, l’argentino potrebbe cambiare aria – nonostante un contratto che lo lega al club di De Laurentiis fino al 2018 – con le sirene del Manchester United e di Van Gaal che suonano sempre più forti. Difficile trattenerlo in caso di quarto posto, ecco perchè in molti a Napoli sperano nel doppio lieto fine. La Lazio riproporrà la difesa a tre già sperimentata nella finale di coppa Italia contro la Juve e Djordjevic in attacco: obiettivo, ritrovare la Champions dopo otto anni e a braccetto con i cugini della Roma.

Napoli-Lazio: dichiarazioni dei protagonisti Stefano Pioli e Rafa Benitez

Alla vigilia del match più importante della stagione, Stefano Pioli ha voluto tranquillizzare la piazza, già preoccupata di un possibile mancato accesso ai preliminari di Champions League: “Il terzo posto lo merita chi sarà in quella posizione domani sera. Ho fatto questa domanda ai giocatori e conosco la loro risposta: vogliamo fare risultato e arrivare terzi. Se non dovessimo farcela, nessuno si dovrà permettere di parlare di flop o delusione”.

Nonostante l’addio annunciato da giorni, Rafa Benitez, sembra fiducioso in vista dell’ultima partita dell’anno, due giorni fa ha così dichiarato “ora sono concentrato sul mio lavoro a Napoli. Possiamo vincere se restiamo tutti uniti. Voglio lasciare il Club con una vittoria che garantirebbe l’accesso ai preliminari di Champions League.

Ultime dai campi:

Napoli – Mister Benitez fa i conti con il dubbio legato alle condizioni di Albiol. Lo spagnolo, giovedì frenato da un risentimento al ginocchio, è stato regolarmente convocato. Il tecnico tiene in preallarme Henrique, al centro della retroguardia presente Koulibaly vista l’indisponibilità di Britos per squalifica. In attacco Higuain, seppur allo Juventus Stadium l’argentino non è apparso al top della forma. Alle spalle della punta ci saranno Callejon, Hamsik e Insigne, ma le sorprese di formazione rappresentate da Gabbiadini e Mertens sono dietro l’angolo.
Formazione: 4-2-3-1. Andujar; Maggio, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; David Lopez, Inler; Callejon, Hamsik, Insigne; Higuain. All: Rafa Benitez.

Lazio – Per la trasferta di Napoli non recupera Radu, stringerá i denti Lulic a centrocampo. Preoccupa Biglia per il perdurare di un fastidio al ginocchio destro, pronto Cataldi. Mister Pioli verso il 3-4-3, l’escluso sarà Mauri. In attacco scalpita Djordjevic, il serbo potrebbe scalzare inizialmente un acciaccato Klose.
Formazione: 3-4-3. Marchetti; De Vrij, Gentiletti, Mauricio; Basta, Parolo, Cataldi, Lulic; Candreva, Djordjevic, Felipe Anderson. All: Stefano Pioli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here