Anastacia: la musica come forma di energia positiva

Il nuovo album di Anastacia, Evolution. La musica è passione, energia, un linguaggio che trasmette sensazioni in modo immediato e senza filtri. Alcuni artisti riescono a comunicare qualcosa di più di un semplice motivetto orecchiabile. In questo caso, allora, la musica diventa catalizzatore di sensazioni positive, trasformandole in vibrazioni che infrangono tutte le barriere e veicolano energia positiva allo stato puro.

the-children-for-peace-341a-e1507905232768
Anastacia

Evolution, il nuov album e la voce potente di Anastacia dal sound inconfondibile

Evolution, l’ultimo album di Anastacia non è una semplice raccolta di brani, ma una sorta di diario interiore in chiave musicale. La voce diventa elemento di potente traino verso una dimensione intimistica. Un patrimonio di esperienze da condividere con quanti riconoscono e apprezzano non solo la qualità dell’esecuzione, ma anche la rara capacità di mettere a nudo le proprie fragilità. Nell’ascoltare i brani contenuti nell’album, si prova la strana sensazione di poter andare oltre, superare tutte le barriere, seguendo il tracciato della forza imperiosa della musica.

Il dolore si sconfigge con la creatività

Per Anastacia la vita non è stata certo facile, ma la capacità di affrontare con grande determinazione momenti molto difficili si è trasformata in fertile creatività e contagiosa positività. La cantante ha combattuto per ben due volte la battaglia più terribile che si possa immaginare: quella contro un cancro al seno.

Anastacia come Orfeo ha sconfitto il pericolo della morte con la forza della musica

La malattia e le altre esperienze che l’hanno segnata profondamente anziché abbatterla l’hanno resa più forte e saggia. Evolution rappresenta la sublimazione delle esperienze personali in un’espressione musicale di grande fluidità. Tredici brani in cui ritroviamo una base forte e dolce allo stesso tempo con ampie concessioni al pop rock e al genere dance pop.

La musica di Anastacia ha una potenza tale da trasmettere, allo stesso tempo, l’idea dell’inferno e del paradiso, della caduta negli Inferi e della risalita verso la vita che è più forte di qualsiasi altra cosa. Un Orfeo in versione femminile che con la sua musica riesce ad incantare anche la morte. Un album da ascoltare tutto d’un fiato, senza interruzioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here