La Juventus ha scelto chi indosserà la maglia numero 10. Il club bianconero affiderà un numero importante della sua storia a Paul Pogba. L’investitura del francese potrebbe essere la dimostrazione che il club torinese abbia in mente un lungo progetto con il gioiellino transalpino che con questa decisione si allontana dall’addio diventando piuttosto sempre di più un simbolo della squadra campione d’Italia.

Il commento del francese Paul Pogba e di Allegri

La Juventus affida a Paul Pogba la maglia numero 10
Paul Pogba

Paul Pogba nella finale di Supercoppa italiana di sabato 8 agosto a Shanghai contro la Lazio, perciò, farà il suo esordio nell’indossare il numero 10 che è rimasto vacante con la partenza di Carlos Tevez, trasferitosi quest’estate al Boca Juniors. Cosa che lo stesso centrocampista classe ’93 ha commentato tramite un breve messaggio pubblicato sul profilo Twitter della Vecchia Signora: “Per me è un onore indossare la maglia numero 10 della Juventus dopo grandissimi giocatori”.
La scelta di dare la maglia che una volta è stata anche de Le Roi Michel Platini a un altro francese è importante e in termini di mercato potrebbe significare la decisione di non cercare più un trequartista. Perché in questi giorni si erano fatti diversi nomi da Julian Draxler a Mario Goetze. A spiegare la decisione della Juventus è stato direttamente il tecnico bianconero nel corso della conferenza stampa in Cina: “Paul ha chiesto la ’10’ e avrà più responsabilità, perché vestire quel numero non è semplice. Quella maglia l’hanno indossata i più grandi giocatori della Juventus”.

Le decisioni di Allegri sulla formazione per la supercoppa

Questa è stata la spiegazione di Massimiliano Allegri che nel frattempo dovrà fare delle valutazioni in vista della finale contro i biancocelesti, soprattutto perché rimane il dubbio per la difesa. Cosa che ha commentato lo stesso Allegri con i giornalisti in conferenza stampa: “I ragazzi non sono macchine, ma dovevamo iniziare per forza il 20, perché i Nazionali hanno smesso il 16. Barzagli oggi lavorerà con la squadra, il modulo lo deciderò successivamente. Quando si gioca una finale i valori si assottigliano molto, come c’è stato equilibrio a Roma nella finale di Coppa Italia. Mi spiace che Chiellini, Khedira e Morata non possano giocare la finale. Rimaniamo sereni, aspettiamo il loro recupero”.
L’allenatore di Livorno dovrà verificare in particolare la condizione di Andrea Barzagli rientrato da poco dall’infortunio. Nel corso della prossima seduta di allenamento Allegri potrà stabilire la situazione del toscano e nel caso riesca a stare in campo con il gruppo e svolgere la preparazione allora non ci sarà alcun problema per il mister che potrebbe schierarlo proprio contro la Lazio di Stefano Pioli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here