Formula 1 – Manca solo l’ufficialità al passaggio di Fernando Alonso alla McLaren per la prossima stagione, ma nel frattempo le notizie sul suo cambio di scuderia si fanno sempre più numerose, come l’arrivo alla Ferrari, invece, di Sebastian Vettel. Per quanto possa essere incredibile vedere nella scuderia italiana il nemico numero uno dello spagnolo degli ultimi mondiali, a essere clamorose sono le indiscrezioni rivelate dalla stampa spagnola sull’accordo tra Alonso e il team britannico.

Fernando Alonso: Con la McLaren il più grande contratto della F1
La stampa spagnola svela i dettagli dell’accordo tra Alonso e la McLaren

Fernando Alonso sarà un pilota McLaren dal 2015

As ha rivelato, infatti, alcuni dettagli davvero interessanti sull’intesa ormai del tutto raggiunta tra le due parti e che alla fine segnerà il ritorno del pilota asturiano nell’azienda automobilistica inglese (visto che aveva già aveva gareggiato per la casa di Woking nel 2007); La McLaren probabilmente annuncerà l’accordo soltanto dopo l’ultimo Gran Premio del Mondiale 2014 ad Abu Dhabi il 23 novembre (cioè quando la Ferrari comunicherà l’arrivo di Vettel).
Il titolo del quotidiano sportivo ha rivelato che Alonso percepirà un contratto, da vero nababbo, due volte superiore a quello che attualmente percepisce dalla Rossa di Maranello, scrivendo appunto che sarà: “Il più grande contratto nella storia della F1”. Il due volte campione del mondo, perciò, guadagnerà molti soldi come stabilito nel contratto di due anni, che avrebbe anche una possibile opzione per il terzo; altre informazioni molti simili erano già state divulgate nei giorni scorsi dalla Bbc, che aveva sostenuto che l’attuale pilota della Ferrari avrebbe firmato per un biennale da 70 milioni di euro.

Notizie che arrivano proprio in vista del Gran Premio del Brasile, dove nelle prove libere lo spagnolo venerdì si è cimentato anche come pompiere: la sua monoposto ha preso fuoco, nell’uscita della S do Senna a 25 secondi dalla fine della seconda sessione di prove libere e lo sportivo ha spento le fiamme da solo, proseguendo nei test partendo dalla pit lane per le qualifiche e le gare. Un momento difficile come tanti altri capitati al Nando nazionale, che ormai negli ultimi tempi non sta ottenendo risultati convincenti; quindi queste sarebbero le ultime gare dell’asturiano con la rossa, arrivato alla casa automobilistica italiana nel 2010; con la Ferrari più volte ha lottato per la vittoria del Mondiale ma nulla ha potuto contro un avversario come Vettel e per questo è arrivato secondo. Le vittorie mancate, le difficoltà con la macchina e complice l’addio più recente di Luca Cordero di Montezemolo come presidente del Cavallino Rampante avranno inciso nella decisione del pilota di Oviedo di cambiare aria.
Si tratta di tutta una serie di indiscrezioni che ruotano intorno al prossimo valzer dei piloti che si sposteranno e dove come già detto è coinvolto anche il tedesco della Red Bull che prenderà il posto di Alonso alla Ferrari e che percepirà uno stipendio non poi così inferiore a quello che a quanto sembra guadagnerà il suo rivalle alla McLaren.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here