È ancora doppietta per le Mercedes: al Gp d’Austria ha trionfato Nico Rosberg davanti al compagno di squadra Lewis Hamilton. Il tedesco ha fatto la gara perfetta, in avvio di corsa supera l’inglese e passa in testa e da quel momento ha condotto la competizione vincendola con il tempo di 1 h 30.930.  Nico Rosberg conquista il primo posto sul podio al Gp d’AustriaLewis Hamilton si posiziona al secondo posto e Felipe Massa arriva terzo.

Gp-d_-Austria-Rosberg
F1: vittoria di Nico Rosberg

La gara e l’incidente tra Kimi Raikkonen e Fernando Alonso

Lewis Hamilton, dal canto suo, in griglia cede il passo al compagno e durante la corsa deve anche scontare la penalità imposta dai giudici per aver oltrepassato la linea bianca della pit lane. Normale amministrazione perché conserva almeno il secondo posto (+ 13.8). Terzo arriva Felipe Massa a bordo della sua Williams (+ 17.5), approfittando di uno sbaglio commesso dalla Ferrari. Per tutta la gara, infatti, la rossa di Sebastian Vettel stava seguendo il solito copione, terzo dietro le frecce d’argento; poi però al 37esimo giro il tedesco paga un ritardo durante la sosta ai box. Il problema che ha impedito alla Ferrari di salire sul podio è stato dovuto alla gomma anteriore destra che il tecnico non riusciva a fissare (quarto a + 18.1).
Al traguardo è arrivato quinto Valtteri Bottas, sesto Nico Hulkenberg a bordo della Force India, settima la Lotus di Pastor Maldonado che a pochi giri dalla fine ha superato la Toro Rosso di Max Verstappen giunto ottavo. L’altra Lotus di Romain Grosjean è stata costretta al ritiro. Il momento più importante della corsa avviene poco dopo la partenza, con l’incidente tra Kimi Raikkonen e Fernando Alonso. Uno scontro molto brutto tra la Ferrari e la McLaren, dove è il finlandese ad andare fuori pista con lo spagnolo che finisce con la sua vettura sopra quella dell’avversario. I due piloti sono usciti fortunatamente illesi dall’impatto, anche se, però è stato necessario l’intervento della safety car in gara. I giudici hanno poi deciso di indagare sulla dinamica dell’incidente soltanto alla fine del Gp d’Austria. Uno scontro che nessuno dalle due scuderie ha saputo spiegare, come i due piloti stessi, sia Raikkonen, il quale ha dichiarato: “Ho avuto un pattinamento e sono andato fuori pista, non so se Alonso mi abbia toccato. La gara è finita, ora penso alla prossima”.
Sia Alonso: “Non l’ho toccato, tutti lo stavano sorpassando ed ha pattinato. Fortunatamente non gli è successo niente, perchè gli sono passato vicino alla testa”. E infine anche Maurizio Arrivabene, Team Principal della Ferrari, amareggiato per l’assenza dal podio di una delle due vetture: “Si è spanato un dado e abbiamo buttato un podio, dalle immagini non si capisce bene cosa sia successo. Abbiamo visto solo la monoposto di Alonso sopra quella di Raikkonen“. Ha poi continuato Arrivabene: “Dobbiamo andare avanti, non ci deve fermare il fatto che due gare siano andate così. Tutto ciò’ non ci deve far sedere e abbattere, ma deve essere da stimolo per fare meglio”.

Le dichiarazioni di Nico Rosberg e Lewis Hamilton

Alla fine della premiazione il tedesco della Mercedes, Nico Rosberg, ha commentato la sua prestazione: “E’ una sensazione fantastica vincere di nuovo qui. La partenza ha fatto la mia gara, sono riuscito a difendermi nelle prime curve e poi ho spinto al massimo. E’ stato bello vedere che il gap su Hamilton aumentava”. Il commento di Lewis Hamilton invece è stato condizionato dalla delusione del mancato primo posto: “Oggi Nico ha fatto un lavoro fantastico, è stato più veloce di me durante tutta la gara. Io ho fatto una pessima partenza, dopo ho provato a spingere ma non c’era molto da fare. A quel punto ho mantenuto la seconda posizione”.
La vittoria di Nico Rosberg permette al tedesco di ridurre le distanza in classifica dal compagno di squadra. Lewis Hamilton è primo con 169 punti, segue Rosberg a 159. Terzo Vettel con 120. Quarto Raikkonen a quota 72, quinto e sesto le Williams di Bottas (67) e Massa (62). Il prossimo appuntamento del Mondiale di Formula 1 sarà il 5 luglio in Gran Bretagna con il Gp di Silverstone.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here