Inizia male l’avventura di Gigi Di Biagio e della sua nazionale all’Europeo Under 21 in Repubblica Ceca. L’Italia ha perso la prima partita del girone contro la Svezia per 1-2.Gli azzurrini sin dall’inizio della gara non hanno dimostrato di essere in partita. Durante il primo tempo l’Italia ha avuto difficoltà a trovare gli spazi, complice la disposizione in campo della retroguardia svedese che era schierata con le linee molto strette.

Under 21,Italia-Svezia 1 2 : la gara, i gol e le espulsioni

italia-svezia-1-2
Europeo Under 21 Italia Svezia 1 2

Nonostante questo la squadra di Di Biagio è riuscita comunque ad andare in vantaggio grazie all’azione costruita da Berardi che ha servito Belotti poi atterrato in area dal difensore scandinavo Milosevic.
L’arbitro Sideropoulos ha deciso di assegnare il rigore ed espellere il centrale svedese. Berardi dal dischetto realizza la rete del vantaggio (29′). L’Italia inizia a gestire il gioco, però non riesce a trovare il gol del raddoppio, necessario per chiudere i conti. E, infatti, al rientro dopo l’intervallo la Svezia prova a giocarsi il tutto per tutto e il tecnico cambia le carte sistemando lo schieramento in campo. E questo alla fine porta al gol del pareggio con Guidetti (56′): l’attaccante del Celtic durante gli sviluppi di un calcio d’angolo, su cross rasoterra di Lewicki messo in mezzo, superato Sturaro, in spaccata mette in porta.
L’Italia non riesce a reagire e il cambiamento lo porta Cataldi che entra al posto di Baselli. Il giocatore della Lazio vivacizza il gioco dell’Italia tentando anche di andare in gol. Il centrocampista ci va vicino al 29esimo della ripresa con un buon diagonale che però finisce fuori. Successivamente la nazionale italiana resta in dieci come gli avversari, quando Sturaro provocato dalla pallonata tirata da Ishak, dà una manata all’avversario e prende il rosso diretto. Si tratta di un’espulsione che lo juventino avrebbe potuto evitare, con l’aggravante di aver messo in difficoltà la sua squadra ormai a corto di cambi. Un brutto finale di gara per Sturaro che aveva fatto una grande prova in Champions con la Juve e adesso rischia di non poter giocare le due partite del girone, perché potrebbe prendere due turni di squalifica per il gesto ai danni del rivale svedese.
Al 40esimo, allora, la squadra di Ericson dilaga e Thelin serve di tacco Ishak il portiere degli azzurrini lo ferma in area buttandolo per terra. E quindi la Svezia conquista il calcio di rigore realizzato da Thelin che piega Bardi.

Le dichiarazioni di Gigi Di Biagio

E adesso il percorso dell’Italia nel girone diventa sempre più difficile, a partire dal prossimo match domenica contro il Portogallo che ha vinto con l’Inghilterra 1-0. Una situazione che non preoccupa il CT della nazionale azzurra, Di Biagio, intervistato ai microfoni di Rai sport: “Strada in salita? La nostra strada sarà sempre in salita, siamo pronti a questo. E’ normale che quello di oggi e’ un risultato pesante ma guardiamo avanti”. Una sconfitta che gli azzurrini avrebbero potuto evitare chiudendo il match dopo il vantaggio di Berardi, come afferma il CT azzurro: “Dovevamo essere in grado di chiuderla prima, abbiamo provato a farlo ma poi loro sono riusciti a recuperare. Dispiace per come sono andate le cose”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here