E’ morto Riccardo Garrone. 50 anni di carriera ed oltre duecento film, moltissimi dei quali hanno segnato la storia del cinema italiano. Si è spento oggi in ospedale a Milano l’attore Riccardo Garrone che il prossimo novembre avrebbe compiuto 90 anni.

In una delle sue ultime comparse televisive aveva riacquistato popolarità partecipando ad uno spot di un noto caffè nelle vesti di San Pietro e, ironia della sorte, già sperimentava il Paradiso. Insieme a lui, su nel cielo a bere caffè, c’erano anche Paolo Bonolis, Luca Laurenti ed Enrico Brignano. E proprio per l’interpretazione di questa pubblicità, l’attore Riccardo Garrone ironizzava in seguito ai casi di persone che lo riconoscevano e fermavano per strada: “Mi chiedono come si sta lassù, oppure di intercedere con il Padre Eterno“.

riccardo-garrone-è-morto
Riccardo Garrone

Riccardo Garrone era sposato da 60 anni con la moglie Grazia Maria e di lei diceva: “Una grande fortuna. Ha pazienza, ma mi sgrida per la mia pigrizia quando non lavoro. Lei è milanese, io romano“. I primi esordi dell’attore a teatro, dopo aver frequentato la scuola “Silvia D’Amico”, poi passa al cinema collaborando anche con grandi nomi: Federico Fellini, Mario Monicelli, Luigi Zampa, Ettore Scola, Damiano Damiani e Nanni Loy e tanti altri. Negli ultimi anni a renderlo ancora più celebre il ruolo di Nicola Solari nella serie televisiva “Un medico in famiglia“. Ha inoltre prestato la voce anche come doppiatore per diversi cartoni animati: Il gatto con gli stivali, Lilli e il vagabondo, il fiuto di Sherlock Holmes e Toy Story 3 – La grande fuga. Dal 2014 si era ritirato dagli schermi dopo che la tv per una vita l’aveva accompagnato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here