Covid-19: Roberto Burioni, su MedicalFacts, scrive  “Non si scherza con i numeri”.

Covid-19 – Burioni afferma che con i numeri non si scherza, i numeri, sono difficili da contestare. Basta informarsi su JAMA Internal Medicine, giornale che descrive e riassume i morti in Italia, evidenziando il devastante impatto del Covid-19 sulla mortalità generale. L’impatto di Covid sulla mortalità non solo è fin troppo chiaro, per Burioni, ma è stato “devastante”.

Dal 15 al 28 marzo abbiamo superato i diecimila decessi a settimana.

Covid: Da quando è scoppiato a marzo il numero dei morti impenna. Negli anni precedenti morivano mediamente 4-5000 persone a settimana; dal 15 al 28 marzo abbiamo superato i diecimila decessi a settimana. Burioni esorta a essere attenti, sebbene proprio adesso qualcuno invita gli italiani ad andare in vacanza e a lasciarsi alle spalle il lockdown e la paura del contagio.

Covid: ora è considerato da molti più “buono” sarà vero?

Burioni esorta a non abbassare la guardia. “Grazie a sforzi sovrumani – scrive – gli italiani stanno riuscendo a uscire da questo incubo di morte. Ma il virus circola ancora ed è pronto a ripartire, come peraltro ha fatto in Spagna, dove il clima e lo stile di vita non sono certo troppo diversi dal nostro.

Insomma, dobbiamo ricominciare a vivere la nostra vita, a lavorare, a vederci e a divertirci. Ma non possiamo permetterci di ignorare alcune semplici e basilari norme di protezione reciproca. Uno di questi è il portare sempre la mascherina negli ambienti affollati”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.