Le strade di Carlo Ancelotti e del Real Madrid si separano definitivamente. “Il Consiglio ha preso la decisione di sollevare Carlo Ancelotti dal suo incarico di allenatore del Real Madrid” queste sono state le parole usate che tramite una breve conferenza stampa ha annunciato il licenziamento del tecnico italiano. Ad un anno esatto dalla conquista della “decima” champions league nella storia del real madrid, l’ex allenatore di Milan, Chelsea e Paris Saint Germain viene allontanato senza tanti complimenti.

carlo-ancelotti
Carlo Ancelotti (foto)

Carlo Ancelotti non è più l’allenatore del Real Madrid

Arrivato nell’estate del 2013, Carlo Ancelotti è riuscito nell’impresa di riorganizzare la squadra dopo le tempeste dell’era Josè Mourinho, vincendo una Champions League, una Coppa del Re, una Supercoppa Europea e il Mondiale per club. Il tecnico, il cui contratto scadeva il 30 giugno 2016, ha concluso la sua seconda stagione con il club galacticos senza aver vinto alcun trofeo importante. Non è bastato il secondo posto oltre la semifinale di Champions League di quest’anno per confermare l’accordo con il club spagnolo. Ha più volte ribadito in questi ultimi giorni la sua volontà di restare.

Non tardano ad arrivare gli attestati di stima per Carlo Ancelotti

Il giorno dopo essere stato scaricato dal Real Madrid, Carlo Ancelotti riceve i complimenti dei suoi giocatori: Cristiano Ronaldo “dice” la sua dichiarando “Grande allenatore e fantastica persona. Spero di lavorare ancora insieme nella prossima stagione”. Rodriguez ha twittato un messaggio in lingua spagnola che diceva “Grazie di tutto mister, ho imparato molto da te”. Il Brasiliano Marcelo aggiunge “Sei un grande allenatore. Addio”. Toni Kross, che si è unito al club spagnolo solamente la scorsa estate ha commentato dicendo “ Grazie di tutto, è stato un piacere lavorare con voi. Vi auguro il meglio per il futuro”. Nonostante tutto per il Mister, ci sono state grandi dimostrazioni d’affetto, che testimoniano l’eccezionale lavoro svolto a madrid.

Tra i possibili sostituti di Carlo Ancelotti sulla panchina spagnola, salgono le quotazioni di Rafel Benitz, Jurgen Klopp e Michel, mentre resta poco credibile la candidatura di Zinedine Zidane, attuale allenatore delle riserve. Grande chance per il Milan, il duo Galliani-Berlusconi torna a sperare che Carlo Ancelotti accetti la loro proposta. Crescono le voci che vedono il dg Milanista a Madrid per chiudere l’accordo. Non ci resta che attendere per conoscere l’esito della trattativa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here