Calciomercato – Futuro ancora incerto sotto il Vesuvio. Con Rafa Benitez ad un passo dalla firma con il Real Madrid, viste le dichiarazioni rilasciate ieri dal presidente Florentino Perez che lasciano intendere un suo probabile abbandono “il prossimo allenatore del Real Madrid potrebbe parlare spagnolo”. Mihajlovic, Montella e Di Matteo sono i nomi valutati dalla dirigenza napoletana. Ovunque ricadrà la scelta della coppia De Laurentiis-Bigon, il futuro allenatore della squadra azzurra avrà l’arduo compito di risollevare una squadra in piena crisi psicologica, restituendo ai giocatori meccanismi di gioco ormai persi negli ultimi mesi.

Calcio: Benitez al Real, Ferrero spinge Mihajlovic al Napoli
Rafa Benitez e Aurelio De Laurentiis (foto)

La decisione definitiva verrà presa solo al termine di un campionato che vede la formazione parthenopea ancora in lotta per il terzo posto. La squadra di Rafa Benitez ha vissuto una stagione piena di alti e bassi, deludendo le alte aspettative dei tifosi. Un eliminazione prematura dai gironi di Champions League, maturata grazie alla sconfitta nei preliminari ad opera dell’Athletic Bilbao, l’abbandono ai sogni scudetto con mesi di anticipo e la disastrosa sfida contro la Dinamo Kiev che di fatto ha sancito l’eliminazione nelle semifinali di Europa League.

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis è in cerca di un sostituto

Tutto questo ci fa pensare che l’idea di Aurelio De Laurentiis di cambiare l’attuale guida tecnica del club non nasca solamente da un improvvisa necessità, ma che il cambio di allenatore sia dipeso soprattutto dalla voglia di dare continuità e freschezza ad un progetto che vede il Napoli tra le principali contendenti al titolo, sia in Italia che in Europa.

Con Mihajlovic il Napoli ha fatto una grande scelta” – le parole del presidente della Sampdoria.

Massimo Ferrero di fatto aumentano le speranze dei napoletani: “Mihajlovic al Napoli? Menomale per lui e per Aurelio. Mihajlovic è un grande uomo ed un grande allenatore“. “Il Napoli ha fatto una grande scelta per cui ognuno va dove gli pare. Se lo dite voi, ci credo. Se Aurelio ha fatto la scelta giusta? Questo può dirlo solo il campo“, ha spiegato Ferrero che poi ha aggiunto: “Non so perché De Laurentiis l’ha preso e se l’ha preso, ma se è vero per me ha fatto un affare“.

Il favoritoSinisa Mihajlovic nato a Vukovar il 20 febbraio 1969, attuale allenatore della Sampdoria. Appartiene a quel tipo particolare di allenatori capaci di trasmettere grinta e coraggio ai propri giocatori, consentendogli di diventare un esempio nei confronti dello spogliatoio. Nel corso della sua carriera da allenatore ha sempre cercato di adattare il modulo di gioco in funzione delle qualità dei giocatori a disposizione piuttosto che viceversa. Inizia ad allenare accanto a Mancini, sulla panchina dell’Inter, come secondo dal 2006 al 2008, conquistando campionato e Supercoppa Italiana. Nel 2009 diventa prima guida tecnica del Catania, la sua esperienza sulla panchina etnea fù molto positiva, conquistando il record di punti in Serie A nella storia del club. Nel giugno 2010 Mihajlovic approdò alla Fiorentina, firmando un biennale. La prima stagione si chiuse con il 9° posto della squadra viola e un primato di pareggi (ben 15), mentre la seconda si rivelò meno proficua e si chiuse con l’esonero.
Il 20 novembre 2013 diventa il nuovo allenatore della Sampdoria, autentica rivelazione del campionato, il gioco espresso nell’ultimo anno ha reso il tecnico serbo il più richiesto del settore.

Chi sarà il prossimo allenatore del Napoli? Una storia capace di tenere sul filo di lana anche i migliori scommettitori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here