Il sogno di rivedere Antonio Cassano alla Sampdoria con il tempo potrebbe diventare realtà. In questi giorni di calciomercato la società ligure e l’entourage dell’attaccante hanno avuto diversi contatti per rendere concreta la trattativa. Antonio Cassano potrebbe firmare il contratto con la Samp e accettare così il ritorno al club blucerchiato, dopo cinque anni di lontananza, con il benestare del presidente Massimo Ferrero e dell’allenatore Walter Zenga. Con quest’ultimo, nonostante i dubbi del tecnico, lo stesso calciatore ha parlato, per discutere dell’approdo a Genova, com’è avvenuto telefonicamente tra Ferrero e il procuratore di Cassano, l’avvocato Beppe Bozzo.

Antonio Cassano sempre più vicino alla Sampdoria
Antonio Cassano

Il ritorno di Cassano a Genova voluto da Ferrero

Antonio Cassano alla Sampdoria – L’idea è di proporre a FantaAntonio un contratto di un anno con l’opzione per i successivi a 700 mila euro  a stagione aggiungendo i bonus relativi alle prestazioni, alle presenze e ai gol eventualmente realizzati dal giocatore 33enne. Cassano ritornerebbe a giocare dopo uno stop durato 6 mesi, quando a gennaio firmò con il Parma la rescissione del contratto. Adesso però l’accordo con la Samp prevede una clausola: la società ligure vuole includere dei punti in merito al comportamento di Cassano. Quest’ultimo dovrebbe sottoscrivere un foglio, dove accetterà la risoluzione del contratto con i blucerchiati nel caso si rendesse protagonista in negativo con atteggiamenti non consoni alla linea e alle regole imposte da Zenga. La Sampdoria ritiene di doversi tutelare dalle azioni di Cassano avendo la possibilità di annullare l’accordo con il giocatore senza che lui possa avere voce in capitolo, nel caso il club non accetti il comportamento del loro tesserato.

La Sampdoria prima deve risolvere altre questioni

A prescindere da questa postilla, definita da molti come un “patto anti-cassanate”, tutte le parti sono interessate a portare a buon fine la trattativa, soprattutto il giocatore pugliese che per ritornare alla Samp ha rifiutato proposte provenienti da squadre arabe e anche dal Bari. Per il momento però il matrimonio calcistico tra Cassano e la Sampdoria non è ancora definito del tutto perché il club di Ferrero ha altri punti da risolvere: innanzitutto i preliminari di Europa League che la squadra di Zenga dovrà affrontare tra il 30 luglio e il 6 agosto. E in base al risultato delle due partite di qualificazione dipenderà il resto delle operazioni di mercato, che saranno influenzate anche dalla necessità di sfoltire la rosa; in particolare guardando al reparto avanzato, dove alcuni nomi sono in procinto di lasciare Genova come ad esempio Stefano Okaka sempre più vicino all’Anderlecht. Una volta risolti questi aspetti allora la Sampdoria potrà decidere se definire l’accordo con l’attaccante barese convinto di dare inizio alla seconda parentesi professionale in blucerchiato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here