La 30esima giornata di serie A ha regalato tantissime emozioni e alcuni risultati inaspettati. Sabato pomeriggio il turno si è aperto con due gare: Genoa – Cagliari e Parma – Juventus. I rossoblù in casa hanno vinto 2-0 contro i sardi. Nel giro di quattro minuti tra il 52esimo e il 56esimo hanno permesso la vittoria, i gol di Niang e Iago Falque. La Juventus invece è caduta a sorpresa sul campo del Parma, grazie a una grandissima rete di José Mauri al 15esimo della ripresa. I ragazzi di Allegri non hanno brillato, probabilmente a causa della partita di Champions League che li attendeva. La sera alle 20.45 l’Inter in casa del Verona ha conquistato tre punti importantissimi con i gol di Icardi al minuto 11 del primo tempo, al 48esimo quello di Palacio e infine l’autorete di Moras al 92esimo (0-3).

30esima giornata di Serie A: la Juve perde a Parma, la Lazio supera la Roma in classifica
30esima giornata di serie A: il Parma batte la Juventus, gol di Mauri

30esima giornata di serie A: Il Napoli schianta la Fiorentina, pari tra Samp e Milan

Domenica mattina la gara del lunch match è stata affidata a Cesena e Chievo, quest’ultima ha portato a casa la gara di misura (0-1). Il match è stato equilibrato fino alla fine, quando all’82esimo Pellissier di testa ha segnato la rete della vittoria, nel giorno del suo compleanno. Il pomeriggio alle 15 si sono affrontate: Atalanta – Sassuolo, Torino-Roma, Lazio – Empoli, Napoli – Fiorentina e Udinese – Palermo. A Bergamo i padroni di casa si sono imposti sui neroverdi per 2-1. Gli uomini di Reja hanno conquistato la gara con una doppietta di Denis che ha sbloccato il risultato al 42esimo del primo tempo con una fantastica rovesciata. Poi nella ripresa Berardi ha pareggiato per il Sassuolo (14’ st). Sono passati soltanto quattro minuti e Denis ha portato nuovamente in vantaggio l’Atalanta su rigore. Da entrambe le parti la partita è terminata con un’espulsione, da un lato Missiroli e dall’altro Biava. A Torino la Roma ha pareggiato con qualche polemica. Florenzi al 58esimo ha sbloccato il risultato per i capitolini dopo il rigore procurato da De Rossi. Poco dopo al 65esimo Maxi Lopez ha siglato il pari. I romanisti hanno mostrato qualche dubbio sulla rete granata, sostenendo che la palla fosse uscita dal campo. Comunque il pari dei giallorossi ha permesso alla Lazio di superarli e portarsi al secondo posto.
I biancocelesti hanno vinto contro l’Empoli con un secco 4-0. Il poker della Lazio è stato firmato da: Mauri (4’ pt), Klose (31’ pt), Candreva (44’ pt) e Felipe Anderson (8’ st). Al San Paolo i partenopei hanno vinto contro la formazione viola 3-0. Il Napoli ha condotto la gara, sbloccando il risultato con Mertens al minuto 24 del primo tempo. Due minuti dopo il raddoppio azzurro è arrivato con Hamisk e infine al 44esimo della ripresa la terza rete è stata di Callejon. L’ultima gara del pomeriggio è quella dello stadio Friuli tra Udinese e Palermo. I rosanero hanno vinto in trasferta per 1-3. Nel primo tempo i siciliani hanno guidato la partita con due gol, di Lazar al 15esimo pt e di Rigoni al 21esimo pt. Nel secondo tempo il Palermo ha segnato il terzo con Chochev (21′ st), dopodiché è arrivato il gol dei bianconeri con Di Natale (36′ st), che però è servito a poco. Il 30esimo turno è terminato con Milan – Sampdoria. I blucerchiati a San Siro hanno ottenuto un pareggio importante nella lotta per l’Europa (1-1). La Samp apre la partita con il gol al 13esimo del secondo tempo di Soriano. Pur conducendo la gara, da una deviazione di Duncan al 29esimo della ripresa è arrivato il pareggio rossonero siglato da De Jong.

La classifica di serie A e il 31esimo turno

La sconfitta della Juve non cambia nulla per la corsa allo scudetto, il successo della Lazio e il pareggio della Roma, invece portano le due squadre a scambiarsi le posizioni. Dietro invece è una lotta aperta per l’Europa. Juventus 70, Lazio 58, Roma 57, Napoli 50, Fiorentina e Sampdoria 49, Torino 43, Milan 42, Inter e Genoa* 41, Palermo 38, Sassuolo e Chievo 35, Udinese 34, Empoli e Verona 33, Atalanta 29, Cesena 22, Cagliari 21, Parma* 16.
La classifica non cambierà fino alla prossima giornata, la 31esima, di campionato. Ad aprire il turno sabato 18 aprile alle sei saranno Sampdoria e Cesena, alle 20.45 Juventus e Lazio. Domenica 19 aprile la mattina scenderanno in campo Sassuolo e Torino. Alle quindici giocheranno: Chievo – Udinese, Empoli – Parma, Palermo – Genoa, Roma – Atalanta. Alle 18 Cagliari – Napoli, alle 20.45 Inter – Milan e lunedì’ sera Fiorentina – Verona.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here