È stata una rivelazione a sorpresa quella del ciclista su strada italiano, Ivan Basso, che ha dichiarato di avere un tumore. Il ciclista, che corre per il team Tinkoff-Saxo, nel corso del Tour de France 2015 ha scoperto, durante il giorno di pausa, di avere una malattia che lo costringerà a lasciare la corsa e andare subito in Italia per curarsi. “Stasera sono a Milano e domani mi opero subito. Ce ne siamo accorti dopo la mia caduta nella quinta tappa, quel giorno sono caduto e ho battuto il testicolo contro la sella, come tante altre volte. Però ha cominciato a darmi fastidio e allora stamattina siamo andati qui a Pau dove c’è un famoso urologo per fare una visita. La tac ha evidenziato la presenza di cellule tumorali nel testicolo sinistro. A questo punto devo tornare subito a casa per operarmi”, ha spiegato il varesino, come ha riportato la Gazzetta dello Sport.

Tour de France 2015 Ivan Basso
Ivan Basso

Ivan Basso dopo la caduta al Tour ha scoperto la malattia

Il ciclista della Tinkoff-Saxo proprio dopo la caduta ad Amiens è venuto a sapere della sua malattia. Dopo la rivelazione dello sportivo italiano, lo stesso ha salutato tutti i suoi tifosi tramite un messaggio pubblicato su Facebook: “Ciao, quello che sta succedendo lo sapete già, quello che ci tenevo a dirvi è che affronterò questa prova con la grinta di sempre e con la positività che mi avete trasmesso con tutti i vostri messaggi. Amo il ciclismo che mi ha dato tanto e mi ha insegnato a stringere i denti quando c’è da lottare; adoro la mia famiglia che riempie la mia vita di gioia e mi ha dato la spinta per andare avanti nei momenti difficili”. Il messaggio continua riferendosi al team che lascia al Tour dopo il ritiro annunciato in queste ore: “Farò un gran tifo per la mia squadra, la Tinkoff-Saxo, alla quale auguro di portare Alberto, il nostro capitano, a Parigi in maglia gialla. Nei prossimi giorni purtroppo non potrò stare in contatto con voi, ma tornerò a farlo molto presto perché siete la mia forza! Grazie a tutti”.

Gli auguri di tanti colleghi dal mondo del ciclismo

Dopo le parole di Ivan Basso, in molti dal mondo del ciclismo hanno mandato parole di affetto e sostegno al 37enne di Varese. Innanzitutto il compagno di squadra Alberto Contador, Basso proprio con lo spagnolo, nel corso della competizione francese, condivideva la camera: “Giorno duro, i dottori hanno scoperto un serio problema di salute per Ivan Basso. Ci rivediamo a Parigi”. Dopo questo primo messaggio affidato a Twitter l’iberico ne ha condiviso un altro: “Nei 120 giorni che abbiamo passato insieme negli ultimi 180 ho potuto vedere che campione è, la supererà”. Sono stati tanti altri i personaggi che hanno rivolto un pensiero dedicato al ciclista italiano dopo la sua rivelazione: da un altro compagno di team Michael Rodgers, poi il ds Steve De Jongh e anche il proprietario della sua squadra Oleg Tinkov che ha ammesso quanto mancherà Basso alla corsa francese con la promessa di vincere per festeggiare a Parigi. Ci sono stati poi i saluti della Movistar, e anche di Mark Cavendish e Lance Armstrong.
Fino al connazionale Vincenzo Nibali, vincitore del Tour de France nel 2014, che ha mandato gli auguri a Basso come il suo team l’Astana: “Ivan è sempre stato un grande amico. Non ci volevo credere, sono stato veramente colpito da questa notizia, che va al di là del ciclismo e colpisce l’uomo, prima del ciclista. Spero che tutto vada bene, lo chiamerò, ma in questo momento ci sono delle persone, con la sua famiglia, che vengono prima di me”.

LASCIA UN COMMENTO