L’ottava giornata di Serie A è finita ieri sera con alcuni risultati interessanti; si è aperta, infatti, sabato pomeriggio alle ore 15 con la partita tra Empoli e Cagliari, dove la squadra allenata dal boemo Zdenek Zeman ha rifilato ai toscani un poker, realizzato tutto nel primo tempo tra il minuto 31 e il 46 (0-4, reti di Sau, doppietta di Avelar uno su punizione e l’altro su rigore, e a chiuedere anche Ekdal). Subito dopo è andato in scena alle 18 il derby Parma-Sassuolo, vinto quasi a sorpresa dalla squadra allenata da Eusebio Di Francesco, che ha messo in difficoltà gli avversari, ancora ultimi in classifica. I nero verdi hanno vinto 3-1 allo stadio Tardini grazie alle reti di Sergio Floccari, Francesco Acerbi (un gol importante dopo la lotta che il difensore ha combattuto contro il tumore) e Saphir Taider. La squadra guidata da Roberto Donadoni ha perso ancora una volta (nonostante la rete simbolica di Antonio Cassano che non ha cambiato il risultato finale); riportando ormai la quinta sconfitta consecutiva e la settima su otto gare giocate.

Juventus prima ottava giornata di Campionato Serie A Tim
Juventus prima ottava giornata di campionato Serie A Tim

Serie A Tim ottava giornata di campionato Sampdoria Roma – Il match del sabato sera è stato Sampdoria-Roma, una partita molto importante per entrambe le squadre: i blucerchiati si trovano in un momento della stagione tanto positivo (essendo la terza forza del campionato) e la Roma invece tornava a giocare dopo la pesante sconfitta in Champions League contro il Bayern Monaco. La sfida tra le squadre allenate da Mihajlovic e Garcia finisce in parità (0-0), senza nessun colpo particolare; un brutto risultato di più per la Roma, che perde morale e punti rispetto alla Juventus.

Infatti, i bianconeri di scena in casa contro il Palermo alle ore 15 di domenica 26 ottobre, rispondono subito ai giallorossi vincendo 2-0 e mettendo al sicuro punti fondamentali per il primo posto. Gli uomini di Massimiliano Allegri vanno in vantaggio nel primo tempo con la rete di Arturo Vidal al 32esimo, chiudendo definitivamente la partita con Fernando Llorente al minuto 64 (prima rete per lo spagnolo in questo stagione).
Oltre al match di Torino, alle tre del pomeriggio sono state giocate altre due gare: Chievo-Genoa e Udinese-Atalanta. Il primo incontro si è concluso con una vittoria degli uomini di Gian Piero Gasperini, che andati in svantaggio con il gol di Zukanovic, hanno ribaltato il risultato tramite le reti di Alessandro Matri e Mauricio Pinilla (che sbaglia anche un rigore parato da Bardi). Il Chievo ripartito da questa giornata con Rolando Maran, dopo l’esonero di Eugenio Corini, non hanno vinto la prima in casa con il nuovo tecnico, riportando anche l’espulsione di Radovanovic e compromettendo definitivamente la gara.
A Udine, invece, la squadra di Andrea Stramaccioni si affida al capitano bianconero Antonio Di Natale, che segna al sesto minuto di gioco l’1-0 con un bellissimo gol dal limite dell’area; l’Atalanta appare completamente assente, ed escluso qualche piccolo tentativo per rialzare la testa, arriva al 36esimo il raddoppio dell’Udinese con Cyril Thereau.

Il ricco menù dell’ottava giornata del campionato prosegue alle 18 con tre interessanti partite, Lazio-Torino, Cesena-Inter e Napoli-Verona (orario speciale a causa delle gare di Europa League giocate giovedì scorso). I biancocelesti vincono 2-1 in casa contro la squadra granata di Giampiero Ventura, ottenendo il quarto successo di seguito, andando in vantaggio al minuto 15 con Biglia. Il Torino reagisce e su punizione raggiunge il pareggio con Farnerud al 53 esimo del secondo tempo, ma a chiudere la partita ci pensa il tedesco campione del mondo Miroslav Klose (60’).
L’inter poi, coinvolta nelle polemiche riguardanti il recente addio di Massimo Moratti e le recenti difficoltà dei nerazzurri, aveva bisogno di reagire e l’ha fatto allo stadio Manuzzi vincendo di misura 1-0 contro il Cesena, grazie al rigore procurato da Rodrigo Palacio per un fallo di Leali (espulso) e calciato al 32esimo da Mauro Icardi. Il Napoli, al contrario, reagisce alla sconfitta in Europa League con una sonora vittoria ai danni del Verona; i partenopei vanno in svantaggio con il gol di Halfreddson al 26esimo. Dopodiché arriva la reazione dei ragazzi di Rafa Benitez (sempre più insicuro della sua permanenza nella panchina del Napoli) che segnano con Marek Hamisk al 44esimo (quando il portiere del Verona Rafael non riesce a fermare la rete del pari); segna di nuovo il calciatore slovacco al 13esimo, a cui risponde Nico Lopez portando la partita sul 2-2. Alla fine è una valanga di reti tutte siglate dalla squadra campana: con una tripletta di Gonzalo Higuain (nel secondo tempo ai minuti 23’, 39’ e 46, quest’ultimo su rigore) e José Callejon al minuto 30.

L’ultimo incontro è stato quello di domenica sera a San Siro tra Milan e Fiorentina: il match è finito 1-1, prima al 25esimo minuto ci pensa Nigel De Jong per i rossoneri, poi arriva il pari conquistato dal viola Josip Ilicic; per il resto la partita tra le due squadre degli ex calciatori Filippo Inzaghi e Vincenzo Montella non regala nessuna particolare emozione.

Serie A Tim ottava giornata di campionato Classifica – Finita l’ottava giornata di serie A, la classifica cambia soprattutto per la corsa al terzo e quarto posto dietro alle solite Juventus e Roma, rispettivamente a 22 e 19 punti; seguono poi Udinese e Sampdoria (16), Lazio e Milan (15), Napoli (14), Inter e Genoa (12), Verona (10), Fiorentina (10).
A 8 punti si trovano Cagliari e Torino, dopo ci sono tre squadre a 7, cioè Empoli, Sassuolo e Atalanta, nella parte bassa della classifica e al momento in zona retrocessione si trovano: Cesena e Palermo (6), Chievo Verona (4) e infine Parma (3).
Le posizioni però saranno stravolte già a partire da domani sera quando inizierà la nona giornata di campionato, giocata dalle squadre durante il turno infrasettimanale tra martedi 28 e giovedì 3o ottobre. Si comincerà con Sassuolo-Empoli domani alle ore 20.45, mercoledì sera invece le partite saranno: Atalanta-Napoli, Cagliari-Milan, Fiorentina-Udinese, Genoa-Juventus, Inter-Sampdoria, Palermo-Chievo, Roma-Cesena, Torino-Parma. A chiudere il menù delle gare l’incontro tra Verona e Lazio giovedì sera alle 20.45.

LASCIA UN COMMENTO