Grande partecipazione, sabato 31 ottobre, alla presentazione del libro per l’infanzia di Isa Voi, “Tutta colpa di un libro” a Roma. All’evento, tenutosi presso il ristorante Ciclostazione di Via Frattini, sono intervenute l’autrice, l’editor Lara Di Carlo e l’illustratrice del romanzo Elisa Martino, che hanno risposto alle curiosità degli ospiti. L’incontro è stata aperto con la lettura di alcuni brani del romanzo da parte di Lara Di Carlo, che ha voluto condividere con i presenti alcune sue considerazioni. La sua attenzione si è soffermata soprattutto sul diffuso disinteresse attuale dei bambini verso i libri e la lettura: tv, internet, mancanza di tempo, infatti, allontanano i piccoli da questa meravigliosa abitudine, che è in grado di regalare bellissime emozioni.

Isa Voi presenta a Roma il suo terzo romanzo Tutta colpa di un libro
La scrittrice Isa Voi presenta “Tutta colpa di un libro”

Isa Voi: “Amo molto i bambini… voglio avvicinarli a quello splendido oggetto di carta, profumato e familiare che si chiama libro”

Tutta colpa di un libro romanzo di Isa Voi
Tutta colpa di un libro

Questo romanzo dipinge una famiglia che, sempre in corsa con il tempo, si rende conto di essere vicina ma nello stesso tempo lontana, dove un figlio scopre di non conoscere veramente i propri genitori, di non sapere i loro gusti o i loro colori preferiti. Proprio per questo “Tutta colpa di un libro” è un romanzo avvincente e un valido insegnamento per i bambini, poiché è un invito a non chiudersi in sé stessi. Perché stare “come in un baco da seta, quando si può diventare splendide farfalle colorate, libere e pronte a conoscere ed esplorare il mondo e i beni che ci dona“?

La trama del libro è travolgente e ricca di colpi di scena. Giovanni, il protagonista, è felice perché finalmente è arrivato il giorno del suo compleanno. Tra tutti i regali spera di trovare la cassetta del suo cartone animato preferito; la sua delusione, però, è molto amara soprattutto quando la sua amica del cuore gli dona un pacchetto contenente un libro.
Cosa ne farà di un libro, proprio lui che non ha “tempo da perdere” leggendo?
Prima di dormire, però, Giovanni viene incuriosito dalla strana copertina del romanzo: la guarda da vicino, sempre di più, quando improvvisamente viene travolto e catapultato in un altro mondo!
Inizia così la sua incredibile, dinamica e ricca avventura, che lo porterà a conoscere molti aspetti dell’epoca medievale. Tra mille avventure, ricerche e corse, il ragazzino scoprirà lungo il suo viaggio le “piccole” cose della vita, che per tanto tempo aveva ignorato e sottovalutato, riscoprendone finalmente il valore. E soprattutto riscoprirà l’amicizia.

Isa Voi scrittrice
Isa Voi scrittrice

L’illustratrice Elisa Martino ha confidato ai presenti che il suo stupore è stato forte nel leggere la storia, poiché con parole semplici la scrittrice ha saputo descrivere e offrire in modo chiaro l’idea dei luoghi, dei personaggi, degli stati d’animo. Riprodurre graficamente la lettura è stato molto semplice, naturale, senza difficoltà. Ha voluto realizzare le immagini in bianco e nero per rendere ancora più forte il significato di “antico” e di importante dei libri, per rendere la storia ancora più affascinante.
La scelta di non illustrare Giovanni, è stata voluta, per permettere al lettore di immaginare il ragazzo liberamente, senza condizionamenti esterni.

Isa Voi Tutta colpa di un libro
Lara Di Carlo, Isa Voi e Elisa Martino

La scrittrice Isa Voi ha concluso l’incontro spiegando il perché ha sentito l’esigenza di scrivere questo libro: “Amo molto i bambini e sto molto a contatto con loro durante il giorno; mi rattrista molto vedere come più passa il tempo e più la tecnologia prende il sopravvento su quello splendido oggetto di carta, profumato e familiare che si chiama libro. Uno strumento fortissimo che ci può portare in mondi lontani, che ci può far vivere avventure impensabili e soprattutto conserva la capacità di continuare a farci sognare e immaginare”.

“Usa la fantasia per superare la realtà”, sono le parole che un frate dirà a Giovanni; parole che lo salveranno dal pericolo e gli faranno capire tante cose. Non è un colpevolizzare le nuove tecnologie, ma è riflettere sull’importanza del tempo, da passare insieme agli altri, o semplicemente da soli riflettendo, pensando, sognando. E’ un tentativo di mettere i riflettori sull’insostituibile valore dei rapporti umani, degli amici, della famiglia, del gioco classico, della parola, dello stare insieme. E quale modo migliore di una magica avventura o di una situazione ludica per un bambino per trasmettere questo messaggio?

Isa Voi oltre ad essere una scrittrice, è anche giornalista pubblicista per la rivista Gente Vip Gossip News, blogger e insegnante presso la scuola dell’Infanzia “Elve Fortis” di Novara. Ha vinto alcuni premi letterari e ha pubblicato altri due romanzi, “Domani”, romanzo che vede coinvolto un soldato in una missione di pace e “Il cuore che non c’è” , storia di una bambina scomparsa nel nulla.

LASCIA UN COMMENTO