Cucina Vip NewsCuriosità: in Cina i cuochi costano troppo. Ecco come hanno risolto il problema: hanno inventato i robot! Non è una falsa notizia,  né una possibile soluzione in un lontano futuro, è la realtà! L’invenzione cinese risale al 2011 e in molti pensavano che sarebbe rimasto solo un prototipo, invece i robot sono stati messi sul mercato e ne sono già stati venduti 3000 esemplari, acquistati in particolare dai ristoranti specializzati in sliced noodles “Riescono a tagliare i noodle meglio dei cuochi umani” sottolinea uno degli acquirenti.

Ma c’è realmente un guadagno? Assolutamente sì, perché con l’innalzamento del tenore di vita, sono sempre meno i cinesi disposti ad accettare stipendi bassi, di conseguenza è difficile trovare un cuoco che svolga il suo lavoro in cambio di quattro soldi. Così molti proprietari di ristoranti, invece di adattarsi alla nuova situazione aumentando gli stipendi, hanno deciso di “assumere” i robot con un risparmio pari a circa 2700 dollari. Il costo del cuoco robot è infatti di circa 2000 dollari contro i 4700 richiesti da un cuoco in carne e ossa.
Un guadagno effettivo che si somma ad altri vantaggi reali, come il fatto che non possono creare alcun tipo di grane al loro datore di lavoro, niente scioperi, rivendicazioni sindacali, lamentele, possono inoltre lavorare senza sentire il peso della fatica, e sono in grado di azzerare quasi del tutto il costo del lavoro.
Una soluzione che però avvantaggia solamente i proprietari dei ristoranti, a discapito degli aspiranti chef che, sostituiti dai robot, si ritrovano senza lavoro.

LASCIA UN COMMENTO