Antonio Conte potrebbe decidere di dimettersi da commissario tecnico. La possibile scelta del mister di abbandonare la Nazionale inizia a farsi sempre più certa a causa della situazione legata al processo per il calcio scommesse. Sono giorni importanti per il futuro di Conte che sta aspettando quale sarà la sua sorte in merito alla maxi inchiesta. I suoi legali sono positivi e credono nell’archiviazione del caso, in base a quello che si evince dagli atti. Anche perché, secondo la difesa il mister pugliese, Conte avrebbe commesso un solo reato, quello di omessa denuncia, per il quale ha già scontato una squalifica tempo fa. Inoltre i difensori hanno già presentato un memoriale alla procura sostenendo principalmente le loro ragioni e l’effetto mediatico che potrebbe esserci nel caso si arrivasse a un rinvio a giudizio.

Antonio Conte calcioscommesse news
Antonio Conte sarà ancora il CT della Nazionale?

Antonio Conte calcioscommesse news: le vicende legali del Ct azzurro

Questa sarebbe la possibilità positiva, invece se la Procura scegliesse di rinviare a giudizio il CT azzurro Antonio Conte, allora gli avvocati Arata e Cammarata cercherebbero di ottenere il rito immediato. Così da dimostrare in poco tempo l’innocenza del loro assistito. Le partite che coinvolgerebbero il mister azzurro sarebbero Novara – Siena e Albinoleffe – Siena, anche se al momento le accuse a suo carico sarebbero state smentite dal pentito Carobbio. Ciò significa che ci sarebbero speranze per l’assoluzione del mister. E inoltre Ilievski, capo della banda degli zingari, negli interrogatori avrebbe negato ai magistrati qualsiasi collegamento e contatto con Antonio Conte, quando era allenatore del Siena. Una decisa posizione quella del super testimone che si scontra con le parole dello stesso Carobbio in merito alla questione legata alla combine della squadra toscana.

Antonio Conte calcioscommesse news: possibili dimissioni di Antonio Conte

A prescindere da quale sarà la decisione finale, Antonio Conte però non sta passando un momento facile e questo incide sulla nazionale. L’Italia il 12 giugno dovrà affrontare un appuntamento importante contro la Croazia che servirà per la qualificazione a Euro 2016. Comunque il tecnico leccese, secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello sport, sta valutando cosa fare del suo futuro. La notizia sarebbe proprio un fulmine a ciel sereno: o lasciare adesso subito dopo il match con i croati, oppure aspettare l’evolversi delle cose, dimettendosi in autunno in base alla decisione della Procura di Cremona.
Non è una scelta semplice da fare, ma Antonio Conte teme di non poter essere totalmente sereno per l’appuntamento in Francia il prossimo anno. Questo perché pensa che all’Europeo l’attenzione possa essere rivolta principalmente alle sue vicende giudiziarie e non sul gioco e le partite degli azzurri.
Certo è che le possibili dimissioni coinvolgono anche la FIGC. L’abbandono di Conte troverebbe impreparata la federazione che non l’ha un sostituto come CT. È pur vero che nel caso di un processo la Federcalcio si dovrebbe scontrare proprio con l’allenatore ex juve, poiché la FIGC si è dichiarata parte civile. Si tratta quindi di una questione piuttosto difficile da risolvere rapidamente prima dei campionati europei in Francia.

LASCIA UN COMMENTO