Alle Blind Audition della terza puntata di The Voice of Italy a fare discutere è stata l’esibizione della cantante Alessandra Drusian. Famosa per essere la metà della coppia dei Jalisse, duo canoro che nel 1997 vinse il festival di Sanremo con la canzone “Fiumi di parole”. La Drusian si è presentata al talent show di Rai2 da sola cantando la canzone di Riccardo Cocciante “Io Canto”, ma come prevede il programma nessuno dei quattro giudici ha premuto il bottone e si è girato per vedere l’aspetto della concorrente che stava cantando.

The Voice of Italy 2: Alessandra Drusian dei Jalisse scartata dai giudici
Alessandra Drusian dei Jalisse scartata a The Voice

Una volta girati i giudici sono rimasti palesemente a bocca aperta quando hanno scoperto di aver davanti proprio la cantante del duo vincitore di Sanremo e che in passato aveva fatto fortuna con tale vittoria. Raffella Carrà e Piero Pelù si sono dimostrati particolarmente dispiaciuti per non aver riconosciuto la voce della cantante e per non averla scelta; cosa per nulla condivisa dagli altri due giudici Noemi e J-Ax che a quanto pare non conoscendola o non riconoscendole una particolare bravura non si sono dimostrati né dispiaciuti e soprattutto nemmeno colpiti dalla sua esibizione. Alessandra Drusian non è quindi passata perché nessuno dei giudici si è girato e l’ha scelta, forse perché avrebbe cantato emulando eccessivamente lo stile della Pausini che recentemente ha rifatto la canzone di Cocciante.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here