Non è bastato il forfait di Ivana Mrazova che ha costretto gli autori a correre ai ripari con Belen e Canalis. A segnare il debutto del festival di Sanremo ieri sera c’è stato un altro incidente di percorso. Si è inceppato il sistema tecnico di voto usato dalla giuria demoscopica dopo l’esibizione del secondo big, Samuele Bersani, e alla fine Rai Uno e l’organizzazione del festival decidono di sospendere la gara, tra le contestazioni di pubblico e giurati.


A dare l’annuncio è capitan Gianni Morandi a fine serata, nel momento in cui dovevano essere resi noti i nomi dei primi due artisti esclusi. «In deroga al regolamento del festival, Rai1 e la direzione artistica, preso atto del blocco del sistema di voto, hanno deciso di sospendere la gara di stasera, permettendo a tutti e 14 gli artisti di riesibirsi domani», dice il conduttore tra i «buuh» del pubblico e dei giurati che, dalla galleria, lanciano in aria le schede cartacee su cui stavano registrando i loro voti dopo lo stop al meccanismo elettronico.

Il caos, ha spiegato la Rai, è stato determinato da un problema tecnico alla centralina del sistema della Ipr Marketing, la società demoscopica che si occupa del festival. In un primo momento i giurati sono stati invitati a votare su carta, in attesa del ripristino del sistema. Poi, per evitare qualsiasi tipo di contestazione e garantire la regolarità della gara, si è deciso di sospenderla. Questa sera tutti i big potranno riesibirsi e a fine serata saranno eliminati in quattro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here