Dopo il successo del suo ultimo album Simili e l’impegno come giudice del talent show La banda, Laura Pausini torna in Italia e sceglie la trasmissione di Rai Tre Che tempo che fa, condotta da Fabio Fazio, per apparire di nuovo sugli schermi della televisione italiana. Bellissima e radiosa in un lungo abito nero di Albino reso sensuale da trasparenze e pizzo, la cantante emiliana ha aperto la sua “ospitata” cantando Lato destro del cuore. Accolta da una vera standing ovation, Laura si è commossa e ha ringraziato il caloroso pubblico: “È da tanto che non torno e sentirsi amati a casa è una cosa gigante. È bellissimo sentirsi amati qui”.

Laura Pausini a Che tempo che fa: "Amo molto la parola 'Simili' perché unisce due contraddizioni"
Laura Pausini
Laura Pausini a Che tempo che fa: "Amo molto la parola 'Simili' perché unisce due contraddizioni"
Laura Pausini a Che tempo che fa

La cantante per l’ospitata ha scelto un abito dello stilista Nick Cerioni, nero e molto sexy, con trasparenze in pizzo. La foto postata sul suo profilo Instagram ha subito riscosso molti consensi da parte dei fan, che hanno lasciato i loro commenti con frasi di grande approvazione. “Sei stupenda!“, “Sei un incanto da mozzare il fiato“, “Sempre bellissima!“.

Laura Pausini a Che tempo che fa: "Amo molto la parola 'Simili' perché unisce due contraddizioni"
Laura Pausini

Dopo essersi ripresa dalla forte emozione, la Pausini ha spiegato il significato del brano: Lato Destro del Cuore spiega che nessuno di noi può vincere su quello che l’istinto stesso del cuore lo spinge a vivere. Anche se decidiamo di non innamorarci più, arriva sempre un momento nel quale il lato destro del nostro cuore fa partire l’impulso, e vince”. La cantante ha anche parlato del suo ultimo impegno discografico, Simili, già disco di platino. Un lavoro per parlare della diversità e soprattutto chiedere il suo rispetto.  “Amo molto la parola similiha spiegato la cantante a Fazio – perché unisce due contraddizioni. Unisce la parola “uguale” alla parola “differente”. E questo, nel disco, mi ha permesso di raccontare anche storie non esclusivamente personali. In questo disco voglio spiegare come la penso nei confronti dell’essere umano, dei diritti e dei doveri che ha. Per me non è possibile al giorno d’oggi non rispettare le diversità e non amare le differenze”.

La cantante è passata poi a raccontare la sua avventura come giudice del talent ispano-americano La Banda a fianco di Ricky Martin e Alejandro Sanz, un impegno che le ha permesso di confrontarsi con tanti giovani e nuovi talenti. “Ho capito a cosa pensano i ragazzi delle nuove generazioni. Quando io ho iniziato a cantare, il mio obiettivo non era quello di diventare famosa: volevo solo fare la cantante di pianobar. Oggi, invece, molti ragazzi che vengono a fare i talent dicono “Voglio essere famoso”. Io li elimino subito. E non solo: io sono contraria alle scuole di canto; per me non ci può essere nessuno che ci insegna a cantare. Così il canto diventa tecnico e lontanissimo dall’arte del cantare a cui io sono abituata”.

Tanti sono gli appuntamenti da non perdere che la vedranno protagonista del nuovo anno: un tour negli stadi di Milano, Roma e Bari , un tour europeo a ottobre e forse un programma televisivo. Laura Pausini, prima di congedarsi cantando il suo ultimo brano Simili, ha regalato una personale versione a cappella di White Christmas per augurare a tutti un sereno Natale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here