La Corrida si conferma leader del sabato sera. Lo show, trasmissione televisiva condotta da Flavio Insinna su Canale 5, non conosce ostacoli e nonostante il leggero calo di ascolti nella serata del 29 gennaio 2011 ha registrato 4.992.000 spettatori.



Antonella Elia si prende la sua rivincita alla Corrida. Considerata per anni poco più di un’oca giuliva, come sottolinea lei stessa nell’intervista rilasciata a Tv Sorrisi e Canzoni di questa settimana, oggi, nel programma del sabato sera di Canale 5, dimostra di essere esattamente l’opposto. Si, perché, la signorina Elia, al fianco di Flavio Insinna è riuscita a trovare la sua dimensione e tra gag e gaffes lascia intravedere che la stoffa della donna di spettacolo c’è ed è anche molto capace.
Dopo tanti anni di onorata carriera passati a cercare di far capire agli altri che poi tanto cretina non era, ecco che alla tenera età di 47 anni, le si presenta la grande occasione, valletta alla Corrida. In molti forse le avranno detto di non accettare, di lasciar perdere il ruolo di eterna valletta, ma lei, ha saputo guardare oltre e con Insinna è riuscita ad instaurare un rapporto di grande complicità e divertimento.


Fa bene vedere, in un momento televisivo tanto deprimente, un programma quasi antico riuscire a portare a casa ogni settimana ottimi ascolti, segno che la gente ha voglia di cose leggere, pulite, con una coppia che sa ridere dei propri difetti e che non sale in cattedra, ma gioca con i concorrenti.
Vincitore della puntata il musicista Giuseppe Gatto che ha suonato l’organetto nella particolare esibizione mentre pedala sulla sua bicicletta da corsa con le ruote su due rulli rotanti.
Il concorrente che si aggiudica l’ambito titolo del più fischiato è Antonio Cencioni, novello Vasco Rossi, che si aggiudica un posto nella finale degli sbaragliati.

La corrida il vincitore Giuseppe Gatto


La corrida Antonio Cencioni il più fischiato

La corrida resta lo straordinario palcoscenico di un’umanità vivida, sofferente, gioiosa e verace. Sarà per questo che Flavio, esperto uomo di teatro, incarna perfettamente il ruolo del narratore, dell’interprete delle più sincere emozioni che abitano l’animo dei concorrenti nei momenti precedenti e successivi alla temuta esibizione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here