E’ una continua ascesa quella degli ascolti di Italia’s got talent 3 di Canale 5.  Ieri sera infatti, la sesta puntata ha sfiorato i nove milioni di telespettatori, toccando precisamente gli 8.812.000, con il 34,55% di share. Solo 5 milioni e mezzo per il diretto rivale del programma di canale 5: Ballando con le stelle, su Rai Uno.


La puntata è stata divertente come sempre. Spassosissimo il ragazzo romano, operatore di call center, che si è presentato con l’intenzione di cantare una canzone, ma che, vista la grande simpatia e la verve comica dimostrata, è stato fatto passare dai giudici con tre sì senza neppure farlo esibire. Spazio anche per un “cugino di campagna” che ha cantato l’immancabile “anima mia” e ha dato lo spunto per un simpatico siparietto dei due conduttori, Simone Annicchiarico e Belen Rodriguez, con tanto di parrucca boccoluta. Commovente l’esibizione di un signore ottantottenne che ha dedicato “malafemmina” alla moglie scomparsa. Lacrime per Rudy, invece, durante la performance con gli elecotteri telecomandati di Filippo, un bimbo dolcissimo accompagnato dal papà. Da ricordare anche la raffinata esibizione di Paolo Borghi, con uno strumento ricercatissimo, che solo poche persone al mondo sanno suonare: l’hang drum.


I tre giudici non si sono smentiti neppure questa volta e con la loro simpatia e spontaneità, hanno dato vita ad alcuni dei momenti più esilaranti della serata. Rudy, Gerry e Maria, alla fine, sono stati per altro impegnati nell’arduo compito di selezionare, dai 171 concorrenti passati al primo turno, 48 finalisti. La settimana prossima Italia’s got talent non andrà in onda: tacito accordo tra rai e mediaset per non contrastare il colosso Sanremo, ma riprenderà sabato 25 febbraio, con la prima delle due semifinali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here