Il senso della vita: Simona Ventura si confessa senza troppi problemi

Domenica sera 10 aprile 2011 Simona Ventura è stata ospite della terza puntata de Il Senso Della Vita, trasmissione condotta da Paolo Bonolis. La presentatrice dell’Isola dei Famosi 8 si è messa a nudo senza troppi problemi.
Una maglietta leopard-style, gonna in pelle nera e tacchi (come al solito) vertiginosi, ed eccola lì, la naufraga si confessa.



Naufraga in tutti i sensi, dal momento che è stata in Honduras a dare un pò di coraggio ai veri concorrenti, ma soprattutto perchè il suo reality non sembra “navigare in ottime acque” quest’anno. Persino lo sbarco di Emanuele Filiberto non ha aiutato a far salire gli ascolti.
Ad ogni modo, la Ventura si è prestata amichevolmente alle domande di Bonolis e ha dimostrato di conservare intatta la sua simpatia e positività.
A parte qualche piccolo momento di sconforto, quando lascia intendere di essere “arrivata” come conduttrice: “Noi conduttori siamo azioni in borsa. Tutto non si può avere. Adesso avrei voglia di alimentare la mia nuova storia d’amore e i miei figli, e di lavorare un po’ di meno. Mi sto preparando a una nuova fase della mia vita. Di solito arrivi a fine contratto ed è sempre un momento difficile.


Quest’anno, per la prima volta e comunque vada, sono tranquilla perché credo di aver fatto tanto nella mia vita lavorativa. Ho una webchannel, che è un modo innovativo per comunicare col pubblico, e vorrei fare scouting per lasciar spazio ai ragazzi giovani che se lo meritano. Quella che vedrete è una Simona Ventura molto protesa a voler essere una buona fidanzata e una buona madre“.
A quanto pare la nostra Simona sembrerebbe aver accettato l’inesorabile trascorrere del tempo: forse anche il mancato successo dell’Isola l’ha aiutata a capirsi meglio e, a differenza di molti altri, a decidere di mettersi da parte per dare spazio ai nuovi talenti.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.