Ormai salotto culturale serale amato e seguitissimo anche la puntata del 15 Dicembre 2013 di “Che Tempo che fa” condotta da Fabio Fazio ha saputo catturare l’attenzione del pubblico, grazie ad una sfilata ricca di ospiti che ha visto protagonista anche il cantautore romano Francesco De Gregori che ultimamente con il suo ritorno sulla scena musicale con il nuovo albumSulla strada” che sta conquistando un grande successo di critica e vendite. Il musicista si è esibito in uno dei suoi celebri brani “Titanic”, “Falso movimento”, tratto dal suo ultimo album, “Finestre rotte” e in un inedito arrangiamento di “Rimmel”. Ha poi rilasciato un’interessante intervista che ha visto protagonista l’arte e in particolare la sua lotta personale verso la leggerezza: “ Il lavoro dell’artista tende alla leggerezza, anche se è un lavoro immane destinato alla sconfitta perché le cose pesano. Chi fa il musicista ha a che fare con un materiale all’inizio inerte, come le parole o i suoi, prima di metterlo insieme”, ha affermato il cantante che sulle spalle si porta ben quarant’anni di carriera. Non ha poi mancato di ricordare con trasporto l’amico e collega Lucio Dalla.

francesco-de-gregori-a-che-tempo-che-fa-15-dicembre-2013
Francesco De Gregori intervista a Che tempo che fa

Il suo ultimo lavoro discografico risente senz’altro di una personale riflessione del cantante sulla sua attività artistica, ed infatti in questo mese non è la prima volta che lo ascoltiamo riflettere sul valore di un lavoro come quello del musicista: in occasione infatti dei giorni dedicata alla musica al Medimex di Bari, salone dell’innovazione musicale il cantante romano si è posto in difesa della musica, che spesso oggi non gode dello stesso rispetto degli altri lavori: “Che chi fa musica non lavori è una vecchia barzelletta che non voglio più sentire. La musica va tutelata e con essa tutto il mondo che le gira intorno”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here