Lutto al Chiambretti Night: muore Dr. Feelx lo speaker Felix

Si è spento lo speaker storico del programma di Piero Chiambretti

Notizie ultima ora tv. E’ morto Dr. Feelx, lo speaker Felix del programma Chiambretti Night.

Notizie ultima ora Tv: Lutto nel mondo della televisione italiana. All’età di 56 anni è morto il Dr. Feelx, che altro non era che lo speaker Felix del Chiambretti Night. Una presenza fissa del programma di Piero Chiambretti dal 2009 che se ne va. Deejay, speaker radiofonico e televisivo, il nigeriano Felix Rotimi Mike Imevbore, questo il suo vero nome, era molto attivo nelle vesti di conduttore radiofonico, produttore discografico, personaggio televisivo e vocalist.

chiambretti night, dr feelx, morto, lutto,
Dr. Feelx Felix è morto

Vantava diverse collaborazioni anche con radio italiane. La causa del decesso, comunicato nella giornata di ieri via social, non è ancora nota.

Muore Dr. Feelx, lo speaker Felix del Chiambretti Night

chiambretti night, dr feelx, morto, lutto,
Dr. Feelx Felix

La partecipazione al Chiambretti Night del Dr. Feelx non era affatto secondaria. Il suo ruolo consisteva nell’introdurre ospiti e servizi, scandendo l’intera trasmissione con la sua voce. Si ispirava a Barry White. Il ricordo più commosso lo ha dedicato chi ha lavorato fianco a fianco con lui.

Questo il lungo post commovente della coniglietta Micol Ronchi: “Quando ho conosciuto Doctor Feelx non facevo nemmeno parte del cast del “Chiambretti Night”. Ero un’ospite, ero in sala trucco e sorridevo emozionata a chiunque. Mi stavano pettinando, stavo chiacchierando con un parrucchiere dinoccolato e magrissimo e Doc venne a conoscermi per “Capire come presentarti meglio”.

Sono certa che il lupo di Cappuccetto Rosso avesse più o meno quella voce lì. Mi chiese cosa mi piacesse musicalmente e qualche altro dettaglio. Era un cuoco delle parole. Le cucinava bene. Mi lasciò in sala parrucco “definendomi una donna d’altri tempi” e mi ha sempre trattata con rispetto. Avevo il cuore in gola, ma lui mi presentò come fossi Madonna. E da lì non ebbi più paura di entrare in scena.

Se avessi la voce per farlo gli farei un ultimo saluto a ritmo di musica e canto, ma credo che tornerebbe dall’aldilà per tirarmi il microfono in testa. A lui piaceva Barry White. Quindi salutiamolo con la musica. Viveva di questo. E per questo”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.