Era il 1980 quando la storia di Candy Candy grazie alla Toei Animation si apprestò a diventare un successo televisivo, rimasto ancora oggi nel cuore dei telespettatori che la definiscono un vero e proprio cult. Non è possibile oggi pensare agli oggetti, ai film e ai cartoni animati che hanno reso iconici gli anni ’80 se non passando per Candy Candy.

Candy Candy compie 40 anni: dal fumetto di Yumiko Igarashi al successo sul piccolo schermo
Candy Candy festeggia i suoi quarant’anni

Candy Candy, il cartone cult degli anni ’80 compie quarant’anni

Oggi Candy Candy compie quarant’anni e sulle spalle la storia che l’ha resa un classico: nata nel 1975 come fumetto firmato dalla matita di Yumiko Igarashi, l’eroina giapponese senza tempo era già nata un po’ di tempo prima protagonista del romanzo che portava il suo nome, scritto da Kyoko Mizuki. Occhi dolcissimi, capelli biondi e folti raccolti in due codine, la storia di Candy è quella di un’ orfanella che viene adottata da una ricca famiglia inglese per volere del misterioso zio William, di cui non si saprà quasi nulla se non nelle ultime puntate della serie. Per la giovane quindi inizia una vita differente, che la porterò a confrontarsi con una classe sociale agiata: sarà un percorso di formazione intenso tra amori sbocciati e altri dolorosi che le vicissitudini della vita metteranno a dura prova. Siamo inoltre negli anni del ‘900 ed immancabilmente protagonista diventa anche la guerra, con tutte le sue conseguenze sulla vita di chi la fa e la vive. 

Un nuovo libro per Candy Candy: l’eroina giapponese ricordata da Lidia Bechis

Il segreto del successo riscosso dalla dolce fanciulla non è poi tanto difficile da comprendersi: buoni sentimenti, amore, ostacoli e una buona dose di comicità hanno reso questo personaggio femminile adorabile e indimenticabile. E così alla serie tv seguirono cinque libri pubblicati, alcuni ispirati al romanzo e altri a cura di autori italiani e la realizzazione di due film per il cinema, tratti dagli episodi della serie. Per ricordarla ancora una volta, in occasione di questi importanti quarant’anni ne viene pubblicato ancora un altro libro, firmato da Lidia Bechis, per far continuare ancora il mito di Candy Candy.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here