La nuova tecnologia dell’alta definizione ha preoccupato i protagonisti della soap opera Beautiful,  la più seguita dai telespettatori di Canale 5. Per Brooke è stato un brutto colpo. Per Taylor uno choc. Prima di comunicarlo a Ridge, hanno fatto arrivare una maschera per l’ossigeno. Eh sì, non è mica facile per volti belli, lisci e morbidi, abituati a superare impassibili i decenni, ritrovarsi lì, davanti al pubblico tanto devoto, con le rughe in bella vista. Ve l’immaginate il fascinoso Ridge, ancora indeciso (dopo seimila puntate!) se amare la bionda o la bruna, mostrare alle sue ammirate fan la pelle butterata? O Taylor, con quel bel faccino fresco e immutato da 15 anni, cercare di nascondere i segni del lifting?


Eppure, alla tecnologia non si comanda. E anche Beautiful, una delle soap più amate e longeve (va in onda da 24 anni) si deve adeguare: da settembre (da noi le puntate arriveranno come sempre su Canale 5 con qualche mese di ritardo) la serie americana andrà in onda in Hd. Insomma, ogni dettaglio dei visi, dei décolleté, delle cosce, sarà sottoposto agli implacabili occhi dei telespettatori. Uno si domanda: ce n’era bisogno? Era proprio necessario togliere quel velo di sogno, di irreale, di impossibile vittoria sul tempo, che poi è il motivo per cui la soap è seguita da milioni di casalinghe mentre stirano le camicie ai mariti o lavano i piatti? Pare che gli strateghi della fiction, ormai a corto di fantasia, dopo aver fatto morire e resuscitare più volte vari personaggi, nonché averli fatti sposare a turno tra di loro tutti quanti, abbiano convenuto che non si possa più continuare ad abusare della pazienza delle fan, e dunque abbiano cercato un rimedio per dare nuova linfa alla serie. Così, tanto per lasciarcela tra i piedi un altro ventennio. E cosa c’è di meglio che ricorrere al sistema di visione più trendy del momento?
Ma l’alta definizione è solo una delle novità adottate per rilanciare la patinata soap. Oltre a una nuova sigla, arriverà anche una esperta di moda, per la precisione Colleen Bell, la moglie stilista dello storico produttore Brad Nell. L’intento è rivestire le protagoniste, renderle più «cool», ma soprattutto ridare smalto alle collezioni Forrester che francamente sembrano uscire da riviste degli anni Settanta. Sì, perché, a furia di innamorarsi, tradirsi, litigare, intrecciare legami al limite dell’incesto, sposarsi tra cognati, generi, nonni e nipoti, Eric e company si sono dimenticati la loro missione originaria: creare moda. Vestiti da favola, capi firmati per le donne più eleganti. Per fiction, ovviamente. Vabbé, non è che in tanti anni di furibondi scontri con la Spectra, la Forrester Creations abbia mai partorito creazioni divine, però ora più che mai i suoi modelli paiono usciti da vecchi bauli. Insomma, se la moralità di Brooke, Ridge e Taylor è adeguata ai nostri burrascosi tempi, gli abiti sono rimasti ancorati al passato. E ora, oltre a dare una riverniciata alle collezioni, l’intenzione degli autori è quella di lanciare sul mercato nientemeno che una vera linea griffata Forrester. Ma ve le immaginate le ragazze del Bronx che se ne vanno in giro vestite come Bridget? Ma gli autori sperano comunque di emulare il successo di programmi televisivi che vanno di moda e creano moda come Project Runaway.


In attesa di vedere se le creazioni di Brooke arriveranno sulle passerelle parigine, i fan più ortodossi di Beautiful non devono preoccuparsi: i loro amati beniamini continueranno ad amarsi e tradirsi nei modi più impensati possibili. Tanto per non smentirsi, Ridge pianterà ancora in asso – ovviamente sull’altare – Taylor (proprio così, non stiamo scherzando!) per ritornare tra le braccia di… indovinate chi? Ma Brooke naturalmente… Però stavolta Taylor s’arrabbierà sul serio e innescherà una dura battaglia, per la sua dignità di donna e per quella dei suoi figli… E che cosa farà, nel frattempo, la figlia (di lei e di Ridge)? Ovviamente si metterà a competere con la figlia di Brooke (figlia di lei e dell’ex marito dell’altra sua figlia, sì – in effetti – l’intreccio è molto complicato) per conquistare lo stesso uomo, il bel Liam… Insomma c’è materiale per altre diecimila puntate. In Hd, o meno. In alta moda, o meno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here