Italia Volley – La nazionale italiana maschile di volley vince contro la Polonia a Tokyo e conquista il pass olimpico per Rio 2016. Gli azzurri guidati da Gianlorenzo Blengini superano i polacchi, fra le altre cose campioni del Mondo, per 3-1 con i parziali di 25-24, 22-25, 25-22,25-19. A prendere per mano la squadra italiana sono stati soprattutto Osmany Juantorena e Ivan Zaytsev.

L’Italia parteciperà perciò ai prossimi giochi olimpici in Brasile grazie alla qualificazione arrivata con una striscia positiva di dieci vittorie nelle undici disputate nella coppa del Mondo. Ma soprattutto grazie alla partita vinta contro la Polonia. Per la nazionale azzurra era necessario ottenere la partita con i tre punti, e quindi bisognava battere i polacchi con un 3-1 o un 3-0 cosa che alla fine è successa. Si trattava però di una partita davvero complicata contro una nazione che non aveva ancora subito sconfitte nel torneo di World League fino alla sfida che è andata in scena alle 3.30 del mattino (orario italiano).

L’Italia vince e conquista la qualificazione alle Olimpiadi di Rio 2016

Italia Volley, l'Italia vince con la Polonia e ottiene il pass olimpico
Italia Volley

È stato il successo del gruppo, che ha saputo risollevarsi dopo l’addio alla guida tecnica di Mauro Berruto, sostituito quest’estate da Blengini. Quest’ultimo ha commentato la vittoria della sua squadra: “Siamo raggianti per quello che abbiamo fatto oggi. Vorrei ringraziare i giocatori per il loro spirito di gruppo e per l’impegno profuso in questi pochi mesi. Insieme a loro merita un plauso tutto il team, dallo staff che ha collaborato con me a coloro che non sono venuti in Giappone. Dovrei essere stanco, ma non lo sono”. Conclude infine l’allenatore della nazionale di volley: “Oggi a portarci al successo è stato lo spirito di gruppo. I miei giocatori hanno tirato fuori tutte le loro qualità, come meglio non avrebbero potuto. In questa World Cup, grazie all’allenamento e alla dedizione, di tutti siamo migliorati come squadra ed il rendimento è cresciuto con il passare delle partite”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here