Trofeo Tim 2015 – Il calcio estivo sorride soprattutto al Milan che dopo aver vinto il derby in Cina ha sconfitto i nerazzurri anche nei 45 minuti del Trofeo Tim, conquistando il torneo nella sfida finale contro il Sassuolo terminata ai rigori. Al Mapei Stadium sono scese in campo ieri sera Inter, Milan e Sassuolo: le tre formazioni hanno giocato per il consueto trofeo estivo facendo le prove per il campionato che partirà tra dieci giorni.

Il Milan vince il derby, l’Inter perde anche con il Sassuolo

Trofeo Tim 2015 va al Milan, il Sassuolo arriva secondo
Trofeo Tim 2015

Tra le tre squadre a eccellere c’è stato il Milan e in particolare il nuovo acquisto arrivato dal Siviglia Carlos Bacca. La prima partita è stata tra le due milanesi e in questo mezzo derby l’hanno spuntata i rossoneri grazie alle reti di Andrea Bertolacci e Carlos Bacca, con una prova davvero positiva del colombiano sempre attivo nel creare fastidio alla difesa nerazzurra. L’Inter nei primi 45 minuti contro i cugini milanisti pecca proprio nel reparto arretrato, ed esce sconfitta nonostante il gol di Brozovic, entrato dopo 30 minuti, che accorcia in poco tempo le distanze. Non c’è niente da fare però per la squadra di Roberto Mancini, anche quando gli avversari restano in dieci per l’espulsione di Alex a causa di un fallo su Mauro Icardi. Proprio con il rosso ad Alex arriva l’esordio in maglia rossonera per Alessio Romagnoli, il nuovo acquisto del Milan che in sette minuti si mette in mostra salvando anche la sua squadra dal gol dell’Inter.
Questi ultimi vanno male anche contro il Sassuolo, che alla fine si gioca il trofeo contro i rossoneri grazie al gol di Defrel al 23esimo nel match contro i nerazzurri. Mancini contro i ragazzi di Di Francesco cambia le carte in tavola e sembra quasi che l’Inter sia scesa in campo con un piglio diverso, ma questa scintilla dura davvero poco, fino agli svariati tentativi dei neroverdi che si concretizzano con il gol del loro attaccante. Gli emiliani così giocano gli altri 45 minuti contro i milanisti per contendersi il torneo. E partono bene nel mini match contro i rossoneri, andando in vantaggio grazie a Duncan al settimo minuto. La formazione di Mihajlovic però pareggia i conti nel recupero con Nocerino che ai calci di rigore segna anche il tiro dal dischetto decisivo regalando il Trofeo Tim alla sua squadra, dopo gli errori dei neroverdi, Berardi e Acerbi, e del rossonero, Montolivo.

Le dichiarazioni nel post partita di Mancini e Mihajlovic

Le prestazioni di Inter e Milan, mettono in luce le difficoltà dei primi e gli ottimi spunti positivi dei rossoneri. Cosa che alla fine riconoscono i due tecnici, a cominciare da Mancini ai microfoni di Mediaset: “Di solito quando si subiscono dei gol è perché si fa qualche errore o perché gli avversari sono stati più bravi ma non sono preoccupato né posso essere deluso per aver perso il Trofeo Tim. Sono arrabbiato per delle situazioni in cui si doveva essere più reattivi. Mancano 10 giorni all’inizio del campionato e ci vorranno 3, 4, 5 partite per trovare la forma migliore e questo vale per tutte le squadre”. Sono diverse, invece, le considerazioni di Mihajlovic alla fine di queste due partite terminate bene per la sua squadra, soprattutto guardando alla sfida contro l’Inter: “Rispetto a Monaco di Baviera abbiamo fatto meglio, ce lo aspettavamo. Abbiamo avuto tempo di riposare e rimettere le cose a posto. Sono stati 45’ intensi, dove tutte le squadre hanno giocato per vincere. Abbiamo sfruttato le nostre occasioni, peccato per il gol subito. Ma volevo l’intensità e l’ho vista. La difesa ha fatto bene, abbiamo rischiato sul gol ma non è stata colpa della difesa. Poi con un giocatore in meno era normale attendere la reazione dell’Inter. Già due derby vinti? Conta vincere quello alla terza giornata”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here