In questi ultimi anni in molti modi è stato reso onore ad un grande del nostro tempo: Yves Saint Laurent. Tanti i libri ed i film che parlano di YSL come artista e come uomo. Tra gli ultimi (2011) “Yves Saint Laurent, l’amour fou”  del regista e fotografo Pierre Thoretton disponibile in dvd e libro in omaggio allo stilista scomparso.  Quest’anno (2014) a ripercorrere la storia dello stilista è  Jalil Lespert, regista di origine algerina come lo stesso YSL, che ne ha scritto la sceneggiatura, insieme a Marie-Pierre Huster e Jacques Fieschi, ispirandosi all’omonimo libro di Laurence Benaim. Un lungometraggio biografico, autorizzato da Bergé; fedele socio in affari e compagno fino alla fine di YSL. La pellicola ripercorre tutta la sua esistenza, dagli esordi come assistente di Dior alla fondazione della sua casa di moda ripercorrendo la sua vita privata piuttosto che quella professionale.

roxanne-lowit-un-libro-su-YSL-COVER
Yves Saint Laurent nel libro di Roxanne Lowit

Pochi giorni fa ecco un’altra opera, quella di Roxanne Lowit che con il libro “Yves Saint Laurent” celebra la sua amicizia con il grande stilista con il supporto nei testi di altre due amiche ed estimatrici: Paloma Picasso e Catherine Deneuve. La mitica fotografa di moda e celebrities dopo il libro su Dior rilancia con quello su YSL edito da Thames & Hudson che documenta 24 anni di amicizia e mondanità. L’idea le venne mentre stava fotografando la mostra dedicata all’artista al Metropolitan Museum a New York nel 1983.
Per lei è sempre stato difficile scindere l’amico dall’artista. Da sempre affascinata ed in parte impaurita era onorata di poter far parte della sua cerchia di amici. Era sempre felice di lavorare con lui e questo lo potremo sentire tutti sfogliando le pagine del libro che contiene le foto più rappresentative della carriera di YSL. Dal party per Opium del 1978 alle sfilate del pret- a- porter degli anni 80.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here