Se Carlo Verdone in occasione del Festival del Cinema di Roma ha incitato gli operatori di cinema a far rivivere la capitale, biglietto da visita dell’Italia ha sottolineato, attraverso la macchina da presa, intanto anche la cultura sta cercando di far rifiorire Roma, ricominciando a curarne le sue bellezze storico-artistiche. Dopo la restaurazione della Barcaccia, adesso ad essere sotto restauro è la Domus Aurea di Nerone, la sontuosa villa dell’imperatore più discusso della storia che non smette mai di svelare i suoi segreti.

A Roma riapre la Domus Aurea e rivive il mito di Nerone
Domus Aurea di Nerone, al via le viste nel weekend

Per non fermare a causa dei necessari lavori di restauro le carovane di turisti che l’assediano ogni anno, il Comune di Roma ha pensato di dedicare i giorni feriali al restauro, mentre nei giorni festivi questi cantieri resteranno chiusi per permette al pubblico di affollare le stanze della Domus: si entrerà in gruppi di massimo 25 persone, ciascuno minuto di casco di protezione e con prenotazione obbligatoria per poter partecipare alla visita composta di quindici tappe. Il percorso di visita non sarà però sempre uguale, ma è destinato a variare non appena anche la parte superiore esterna della villa tornerà ad essere accessibile. Ad ogni modo gli ambienti che fanno più gola al turista sono il Ninfeo di Ulisse e Polifemo, la Sala dalla volta rossa e la Sala dalla volta dorata, decorate da preziosissimi affreschi.

Se però nel weekend non vi sarà possibile addentrarvi nei misteri della Domus Aurea, ci pensa Sky Arte HD a consolarvi, che dal 1 Novembre 2014 manderà in onda il documentario “Domus Aurea – Il sogno di Nerone”, così da permettere anche al pubblico di telespettatori di addentrarsi negli spazi ancora inesplorati della Domus Aurea. Nella stessa settimana inizierà ad essere trasmesso uno spot realizzato dal Mibact volto a supportare la campagna di crowdfunding per il cantiere della Domus Aurea.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here