Inizia adesso la nuova stagione della AS Roma, con il ritiro tra le montagne di Pinzolo. Domenica mattina i giocatori convocati da Rudi Garcia si sono presentati a Trigoria per ricominciare con gli allenamenti in vista del prossimo anno. Al raduno romanista tra tutti emerge soprattutto l’arrivo di Francesco Totti al suo 23esimo anno consecutivo con la maglia giallorossa. Il giocatore si è presentato insieme ai compagni al centro sportivo pronto per partire alla volta del Trentino.

Roma: i giocatori convocati per il ritiro a Pinzolo

Rudy-Garcia-1
AS Roma Rudy Garcia

 

Oltre al capitano, sono arrivati anche due nomi importanti della rosa romanista, sia Kevin Strootman, sia Leandro Castan a lungo lontani dal campo e dal calcio giocato. I due ritornano per disputare la prossima stagione con la Roma. “Loro rappresentano il nostro primo mercato, perché ci sono mancati molto lo scorso anno”, ha dichiarato Rudi Garcia nel corso di un’intervista al canale giallorosso. Nella lista dei convocati sono assenti alcuni big, come Miralem Pjanic, Radja Nainggolan e Daniele De Rossi. I calciatori che non saranno a Pinzolo avranno qualche giorno in più di vacanze perché a giugno sono stati impegnati con le rispettive nazionali. La rosa al Fulvio Bernardini si è allenata, ha sostenuto le visite mediche e poi è partita per il ritiro.

Rudi Garcia al terzo anno in giallorosso è pronto per ricominciare

FrancescoTotti-trigoria-2-202x300
Francesco Totti Trigoria

Da Trigoria è intervenuto ai microfoni di Roma Tv il mister della Roma, al suo terzo anno come allenatore della squadra capitolina. Garcia si è mostrato entusiasta di ricominciare a lavorare: “Non vedevo l’ora di iniziare”. Il francese ricomincerà a preparare la prossima stagione con un nuovo staff, e un nuovo team manager, dichiarando di essere sempre in contatto con Walter Sabatini e il presidente Pallotta sul fronte del calciomercato. Come riconosce lo stesso tecnico transalpino ci sono molti giovani tra i convocati per il ritiro, con un nome nuovo quello di Iago Falque che lunedì sarà presentato ufficialmente in conferenza stampa. Per quanto riguarda ancora Garcia, quest’ultimo ha concluso l’intervista affermando che si sente: “Romanista lo sono diventato dopo il primo derby. Ogni giorno lavoro per questa società e questo simbolo”.
Adesso la Roma si è trasferita in Trentino, dove trascorrerà questa settimana, poi sabato affronterà in amichevole allo stadio Pineta una squadra ungherese, il Gyirmót FC KFT. E dopo andrà in Australia per giocare a Melbourne nell’International Champions Cup contro Real Madrid e Manchester City verso metà luglio. “L’Australia può sembrare una cosa strana ma dimostra che siamo un grande Club, c’è da promuovere un marchio, come in Indonesia. E poi questa è la parte più bella del nostro lavoro, ovvero quella in cui si creano il gruppo e il gioco, che vogliamo spettacolare e vincente”, ha riconosciuto orgoglioso il mister romanista.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here