La nazionale di Antonio Conte perde per la prima volta. L’Italia cade nell’amichevole a Ginevra contro il Portogallo per 1-0. E si tratta della prima sconfitta della gestione del tecnico pugliese su dieci gare disputate. Disfatta amara che incide sulla posizione degli azzurri nel ranking Fifa.
L’Italia perde contro il Portogallo mostrando tutti difetti che la formazione di Conte ha. Soprattutto in difesa, dove si sono viste troppe lacune.

La gara e il gol del Portogallo

In avvio di gara il CT azzurro si affida in porta a Sirigu non avendo a disposizione Buffon a causa dell’infortunio rimediato contro la Croazia. Dopodiché sceglie un 4-3-3 e schiera il tridente formato da Candreva, Immobile ed El Shaarawy. Dall’altra parte, vista l’assenza in attacco di Cristiano Ronaldo, per volere dell’allenatore Fernando Santos che ha preferito lasciarlo a riposo. Il CT portoghese si è affidato nel reparto avanzato a due ex dell’Italia: Quaresma (ex interista) e Varela (ex del Parma) più Eder.
Le formazioni: Italia (4-3-3): Sirigu, De Sciglio (73′ Pasqual), Ranocchia, Bonucci, Darmian; Soriano (58′ Vazquez), Pirlo, Bertolacci (76′ Parolo); Candreva (65′ Gabbiadini), Immobile (73′ Matri), El Shaarawy (68′ Sansone). Portogallo (4-3-3): Beto; Vieirinha (46′ Cedric Soares), Bruno Alves (59′ Daniel Carrico), Jose Fonte, Fabio Coentrao (24′ Eliseu); Joao Moutinho, Danilo, Tiago (46′ Adrien Silva); Quaresma (86′ Pizzi), Eder, Varela (76′ Nani).
Durante il primo tempo la nazionale italiana più volte rischia di prendere il gol, complici gli errori anche in difesa.  Ad esempio intorno al 30/35esimo Sirigu perde palla in favore di Moutinho che trova libero Varela. Il compagno di squadra calcia in porta ma sulla linea trova Ranocchia pronto a spazzare via il pallone, ma mettendolo sui piedi di Moutinho che calcia in maniera debole. Durante il match troppe sono state le sviste del reparto difensivo e, infatti, nel secondo tempo al 52esimo Quaresma riceve palla da Eliseu, e mette in mezzo realizzando la sua famosa “trivela” e facendo l’assist per il gol di Eder. C’è quindi il vantaggio del Portogallo e la prima rete per l’attaccante portoghese con la sua nazionale. Dalla parte dell’Italia è un completo suicidio. Al 65esimo la retroguardia azzurra evita il raddoppio tentato da Moutinho. Ma sia in difesa che in attacco si notano i difetti della formazione guidata da Antonio Conte.

News – Le dichiarazioni di Antonio Conte nel post gara

Prima sconfitta per l'Italia di Conte contro il Portogallo
Italia-Portogallo 0 1 Eder vs Ranocchia

“Queste partite sono importanti, perché aiutano a crescere e a capire tante cose. Non sono per niente deluso. In questo momento non possiamo guardare avanti o indietro, queste gare servono a far fare esperienza a questi ragazzi, perché sono test importanti. Sappiamo che dobbiamo crescere, certe sconfitte a volte sono salutari”, ha commentato Antonio Conte dopo il Ko contro i portoghesi.
La delusione, comunque è tanta, soprattutto perché questa partita pur essendo un’amichevole era importante per il ranking Fifa. Adesso con questa sconfitta l’Italia scivola in seconda fascia in vista delle gare valide per la qualificazione al Mondiale in Russia nel 2018. Una situazione che mette a rischio la nazionale azzurra, la quale potrebbe incontrare nel suo girone formazioni forti, come la Spagna o la Germania. “Non so perché l’Italia è alle spalle di certe nazioni, non so queste cose. Evidentemente è frutto delle precedenti gestioni. Abbiamo lavorato, ma ancora c’è tanto da fare, c’è un cambio generazionale, ma queste partite servono per crescere”, ha concluso Conte in merito al ranking Fifa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here