E’ uno scontro a colpi di dichiarazioni pesanti e velenose quello di Piero Pelù contro il Premier Renzi, che al momento ancora non ha fatto sentire la sua voce e si è limitato a far parlare il suo partito che ha replicato duramente al rocker di Firenze, affermando attraverso la voce della capolista del Pd Pina Picierno che Pelù essendo un milionario non comprende il valore di 80 euro per chi vive con mille euro al mese. Lo scontro però non si è fermato qui, perché il coach di The Voice 2 si è fatto sentire per ben due volte. La prima in risposta alla Picierno, affermando di scusarsi con gli italiani sugli 80 euro che ha definito “elemosina” ma non perdonando Renzi. Girava infatti voce che in realtà Pelù ce l’avesse con Renzi, perché questi da Sindaco di Firenze allora, gli avrebbe impedito di organizzare la manifestazione culturale dell’estate fiorentina.

Piero Pelù: Continua lo scontro con il premier, interviene Babbo Renzi
Pierò Pelù contro Renzi, interviene il papà del Presidente del Consiglio

Matteo Renzi è un bugiardo e mente in maniera spudorata sapendo di mentire nei miei confronti, proprio ora ho seguito alcuni TG e in tutti, ripeto tutti, è stata ripetuta la MENZOGNA CONSUMATA che “Pelù ce l’ha con Renzi perché non gli ha fatto fare l’estate fiorentina. Evidentemente la disinformazione del boyscout di Gelli si è scatenata. Ma sparando cazzate ad alzo zero”, così si è espresso Pelù sul suo profilo ufficiale facebook. E non si è certo fermato qui perché Pelù in un’intervista alla Stampa ha sparato a zero anche sul padre di Matteo Renzi: “Il padre del premier è un noto massone, inserito bene nel tessuto toscano, ha in mano molta informazione”. Non si è fatta però attendere la replica del padre di Renzi che inevitabilmente si è fatto subito sentire su Facebook: “Sono onorato di non aver avuto mai rapporti di conoscenza con quel personaggio che spara merda sulla mia famiglia. Sono orgoglioso di essere agli antipodi morali, sociali, economici e spirituali di chi, per vendere un disco in più da’ aria alla bocca”.
Un lotta insomma all’ultimo social e all’ultimo colpo mediatico. L’appuntamento è alla prossima replica, magari quella di Pelù o del silenzioso Premier.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here