MotoGp: Rossi conquista Silverstone ed è un podio tutto italiano

MotoGp Silverstone – Una tripletta storica quella conquistata da tre piloti italiani saliti sul podio al Gp di Silverstone. È Valentino Rossi a vincere (46’15”617), su un circuito dove non era mai successo, davanti a Petrucci (+3”010) e Dovizioso (+4”117). Non succedeva dal Qatar che i primi tre fossero italiani, e invece in Inghilterra ha trionfato il tricolore, soprattutto con il Dottore che ha così allungato su Lorenzo arrivato al traguardo quarto. La gara è stata perfetta per Rossi, che partito in griglia quarto in due giri è andato a prendersi la testa della classifica superando gli spagnoli favoriti sul tracciato inglese.

MotoGp Silverstone: la gara e le dichiarazioni di Rossi e Petrucci

MotoGp Silverstone
Valentino Rossi

Così non è stato e ad aiutare la sorte del campione di Tavullia è stata la pioggia che ha messo in difficoltà Lorenzo e la resistenza delle sue gomme. Poco prima dell’inizio, infatti, ha incominciato a piovere e i piloti hanno cambiato le gomme utilizzando gli pneumatici da bagnato. “Il warm up è andato bene, mi sono trovato subito a mio agio, poi però la pista si è asciugata, poi è ripreso a piovere, insomma non sapevi bene come fare. Però ho avuto una moto fantastica, cosa di cui ringrazio il gran lavoro della squadra, era perfetta in ogni curva. Nel finale ho visto risalire Petrucci e non potevo farmi battere con 4″ di vantaggio, ma nemmeno potevo rischiare di cadere”, ha spiegato Valentino Rossi alla fine della gara in Inghilterra. Non va bene invece per Marc Marquez che al tredicesimo giro abbandona la gara e anche qualsiasi sogno di puntare al Mondiale. Nella prima parte della corsa, infatti, il campione del mondo in carica cerca di dare fastidio a Rossi al comando, ma alla fine scivola e cade. L’emozione più grande, invece, è di Petrucci che ha ottenuto il primo podio della sua carriera, dopo una corsa emozionante che l’ha visto partire in griglia dalla 18esima posizione. L’italiano arrivato al secondo posto ha anche provato a raggiungere la Yamaha di Rossi. E’ stato comunque un weekend fantastico per il pilota della Ducati Pramac: “Ho fatto una grande gara la pioggia a un certo punto è aumentata e si è fatto sotto anche Dovizioso. Poi quando ho preso un po’ di vantaggio, ho iniziato a sorridere, stava succedendo davvero. Ancora non mi rendo conto di questo 2° posto. Quando ho visto Rossi, ho pensato a raggiungere lui e non a guardarmi dietro. Dedico questo alla mia famiglia che ha fatto sacrifici per farmi correre. È stato fighissimo”. Infine in ordine sono arrivati: quinto Pedrosa, sesto Redding, settimo Smith, ottavo Iannone, Espargaro nono e Bautista decimo.

Motomondiale 2015: la classifica con il primato di Rossi

Per il pilota di Tavullia, intanto, si tratta del successo numero 112 in carriera e la quarta vittoria nel Mondiale 2015. E’ un passo importante per la classifica che lo porta a quota 236 punti a +12 dal compagno di team, Lorenzo, con 224 punti, e poi terzo Marquez con 159 punti. Si mette bene, quindi, per Rossi che adesso dovrà difendere il margine dallo spagnolo sul tracciato di casa a Misano.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.