Brutta serata per l’Italia di Cesare Prandelli. L’amichevole giocata sabato sera a Londra contro l’Irlanda porta con sè in eredità una triste notizia: out Riccardo Montolivo. Niente Brasile per lui a causa di un infortunio serio avvenuto al 13′ del primo tempo in uno scontro di gioco con Alex Pearce. La diagnosi è apparsa fin da subito grave tanto da leggerla sul labiale dello stesso giocatore mentre parlava con i medici della Nazionale: “é rotto” diceva. Infatti la radiografia effettuata due ore dopo al Chelsea Westmister Hospital ha detto che si tratta di una frattura della tibia e per questo il calciatore sarà costretto a saltare il Mondiale. Queste le parole del medico azzurro, il dottor Enrico Castellacci: “Probabile intervento, alcuni mesi di stop“. Un fulmine a ciel sereno per Montolivo che è arrivato a pochi giorni dal suo matrimonio con Cristina De Pin. Adesso il compito di sua moglie è quello di risollevare il morale, comprensibilmente a terra del marito, che sarà costretto a vedere dal divano di casa le partite degli azzurri a Brasile 2014.

Mondiali 2014: Grave infortunio per Riccardo Montolivo, niente Brasile
Riccardo Montolivo, la rottura alla tibia gli fa saltare i Mondiali 2014

In giornata il capitano del Milan e nella serata di ieri anche della Nazionale, farà ritorno a Milano con un aereo ambulanza. I medici e il club rossonero sono stati avvertiti fin da subito. Al posto del numero 18 azzurro è entrato Alberto Aquilani, ma anche lui poco dopo è stato costretto a lasciare il campo dopo aver subìto un colpo alla testa. Per fortuna però per lui la risonanza magnetica cui si è sottoposto, sempre al Chelsea Westmister Hospital, non ha evidenziato nulla di grave. Una brutta serata per Prandelli che sarà costretto a rivedere i suoi piani in vista delle convocazioni ufficiali che dovrebbero arrivare in serata, sebbene ci sia tempo fino al 2 giugno e già prima dell’infortunio di Montolivo c’era la volontà di portare in Brasile uno o due giocatori di riserva in base alla norma Fifa che consente le sostituzioni per infortunio fino a 24 ore prima della partita d’esordio. Quasi un presentimento!  Al termine della partita di Londra, finita 0-0, il c.t. azzurro è apparso visibilmente provato da quanto successo: “Partita purtroppo segnata dagli infortuni. Abbiamo avuto tutti un contraccolpo forte. Per Riccardo purtroppo c’è qualcosa di serio. Stasera è difficile dare un giudizio tecnico” e ha poi concluso dicendo:” In questo momento siamo tutti frastornati“.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here