In tarda serata Silvio Berlusconi, da poco approdato su Instagram, con una telefonata irrompe tra Carlo Ancelotti e il Real Madrid. Cominciano le trattative per la buonuscita da corrispondere al club galacticos.  Ernesto Bronzetti è gia a lavoro e sta cercando di convincere l’ex allenatore rossonero a tornare alla corte del Milan. In queste ore c’è molto fermento nella sede spagnola e domani ci saranno i colloqui con la prestigiosa società al fine di quantificare la buonuscita del tecnico italiano.

Milan: Berlusconi e la telefonata ad Ancelotti, si prepara un grande ritorno
Berlusconi vuole riportare Carlo Ancelotti al Milan

Silvio Berlusconi telefona a Carlo Ancelotti:“torna al Milan”

Ancelotti ormai è in rottura con il Real Madrid, complici le cattive prestazioni fornite dalla squadra durante l’ultima stagione. In effetti l’attuale club di Carlo si è arreso troppo presto al potere del Barçà, arrivando solamente in seconda posizione nella Liga spagnola, oltre ad aver abbandonato i sogni di gloria in Champions nella semifinale contro la Juventus che si è tenuta lo scorso 13 maggio.
Per incrementare la persuasione anche l’ex premier ha deciso personalmente di intervenire, con una lunga telefonata, in cui l’ha invitato a tornare al Milan, promettendogli di costruire una squadra all’altezza del suo grande nome.

D’altronde come si può biasimare Silvio Berlusconi? Ancelotti attualmente è l’allenatore più ricercato in Europa, da squadre del calibro di Bayern Monaco e Manchester City, pronte ad accaparrarselo.
Il malcontento del duo Galliani-Berlusconi è da attribuire all’operato di Filippo Inzaghi, che durante il corso dell’ultima stagione ha mancato tutti gli obiettivi prefissati dal team, minando al prestigio della squadra milanese.
L’ex bandiera rossonera Gennaro Gattuso, commenta quanto accaduto: “Carletto al Milan? Lo andrei a prendere io a piedi” – ciò a testimonianza della stima dei milanisti nei suoi confronti.
Il ritorno di Ancelotti sarebbe un chiaro segnale di ripresa per il Milan, che riempie il cuore dei tifosi di ottimismo, lasciando da parte le vecchie sconfitte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here