Novak Djokovic continua la sua striscia di vittorie, dopo il torneo di Indian Wells, ha conquistato anche il torneo Miami-Key Biscayne. Il serbo ha ottenuto il secondo successo in un Masters 1000 in stagione, assicurandosi un montepremi importante di circa 5 milioni di dollari. Djokovic ha battuto in finale sul cemento della Florida Andy Murray (7-6, 4-6, 6-0). Questa è la quinta vittoria ai Miami Open per il 27enne di Belgrado, che entra così nella storia per aver conquistato per la terza volta l’accoppiata Indian Wells – Miami.

djokovic-miami-open
Atp Miami 2015, Djokovic trionfa per la quinta volta

Tennis: Miami Open: Il Match tra Djokovic e Murray

È stata una gara davvero equilibrata tra il numero uno e il numero tre del ranking ATP. I due tennisti non hanno espresso un gioco esaltante, ma si sono dati battaglia. Si è visto un Novak Djokovic non al meglio, con una condizione atletica non eccellente e particolarmente nervoso. Nei primi due set le cose sono state in equilibrio tra i due atleti, il primo è finito al tie break e il secondo è stato conquistato dallo scozzese che ha strappato il break utile per pareggiare i conti. Il secondo parziale è stato giocato in maniera nervosa da Djokovic che in quello successivo ha reagito per riprendere in mano il match. Alla fine, infatti, nel terzo set Murray è totalmente crollato, lasciando vincere l’avversario che resta al comando della classifica per la 141 settimana come aveva già fatto in passato Rafa Nadal. Adesso l’obiettivo del campione di Belgrado è raggiungere John McEnroe a quota 170 settimane consecutive.

Novak Djokovic a Miami: “sto giocando il miglior tennis della mia carriera”

“Cerco di godermi questo momento e di sfruttare al meglio questo periodo in cui probabilmente sto giocando il miglior tennis della mia carriera. So che non potrà durare per sempre e che alcuni giocatori cominceranno a giocare meglio e a essere più forti. E’ stata una battaglia fisica fra due tennisti che giocano in modo simile. Non abbiamo servito bene ma ci siamo guadagnati ogni singolo punto ed è anche per questo che è stato un match davvero duro” – ha commentato alla fine del match Novak Djokovic. E’ stata sicuramente una bella partita anche se Murray ha perso ancora contro il serbo per la diciottesima volta, contro le otto vittorie che ha ottenuto, confermando il tabù dato che non batte il campione serbo da Wimbledon del 2013.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here