Luca Cordero di Montezemolo non è più il presidente della Ferrari e ha salutato tutti gli uomini con cui ha lavorato in questi ventitré anni. Una festa voluta proprio dai dipendenti per ringraziare, tra la commozione generale, il manager italiano, che ha reso omaggio a tutti i lavoratori della Rossa di Maranello. Non sono mancati momenti di abbracci o di applausi rivolti proprio all’ex capo della scuderia, che si è mostrato visibilmente commosso da tanto affetto.
“Non è facile”, ha commentato emozionato il presidente uscente sul palco, davanti a quasi duemila persone; Montezemolo è stato accolto con grande gioia, anche con le parole dei membri dell’azienda e da un video tributo. “Siete voi la forza di questa azienda, che è la più bella al mondo; siete voi i veri artefici dei suoi trionfi, siete voi la Ferrari”, ha affermato Montezemolo durante la serata organizzata in suo onore.

Luca Cordero di Montezemolo saluta tutti i dipendenti della Ferrari
Ferrari, Luca Cordero di Montezemolo lascia la presidenza del più famoso marchio automobilistico italiano

All’interno di una tensostruttura nella fabbrica di Maranello, tutti gli uomini della Ferrari hanno salutato l’addio del dirigente, prima del passaggio di consegne definitivo con Sergio Marchionne. Un evento voluto e organizzato proprio da chi lavora nella fabbrica della scuderia del Cavallino rampante. È stata una festa, dove tra l’affetto generale di tutti, anche il vicepresidente Piero Ferrari e l’amministratore delegato Amedeo Felisa hanno ringraziato Montezemolo per la carriera dedicata alla storia e ai successi della casa automobilistica italiana. L’omaggio più importante è stato un video intitolato “Una lunga storia d’amore” con il quale sono stati ripercorsi tutti gli anni di lavoro dell’uomo d’affari bolognese, ricordando i momenti più importanti alla Ferrari.

L’ex numero della rossa ha poi espresso gratitudine a tutti i dipendenti, riportando alla memoria tutte le vittorie e i successi della monoposto e della scuderia in Formula 1, motivo di orgoglio per tutti i presenti, oltre alle vittorie delle vetture GT del marchio di Maranello (un successo ottenuto in tutto il mondo grazie al lavoro di tutti).
“Sono orgoglioso di aver vissuto con voi questi anni meravigliosi e sono certo che il futuro della Ferrari, che non produce vetture ma sogni, resterà luminoso perché qui ci siete tutti voi”, ha commentato. L’ex presidente ha deciso di lasciare la scuderia e affidarla al numero uno della Fiat, qualche settimana fa, soprattutto dopo una serie di stagioni deludenti per la Ferrari; adesso dopo l’addio del manager, il prossimo saluto potrebbe essere quello di Fernando Alonso molto vicino alla McLaren, e al suo posto sarebbe pronto un contratto importantissimo per il campione del mondo Sebastian Vettel (attualmente pilota della Red Bull).
L’incontro di martedì, intanto, è avvenuto proprio per salutare tutti come aveva già fatto con i dipendenti della Gestione sportiva, prima della loro partenza per il Gp in Giappone dello scorso fine settimana. Una gara finita in maniera davvero tragica, per l’incidente che ha coinvolto Jules Bianchi della Marussia.
E infatti, oltre ai momenti di gioia c’è stato anche tempo per ricordare la difficile situazione del pilota francese ancora in coma e anche Michael Schumacher.
La festa di addio, comunque, è finita con un abbraccio generale e simbolico di qualche lavoratore salito sul palco e di tutta la gente che ha voluto dimostrargli il proprio affetto mentre usciva. La storia di Montezemolo alla Ferrari è arrivata al traguardo, adesso pronto per partire c’è Sergio Marchionne, che dovrà cercare di riportare in alto il nome e i risultati della scuderia italiana in Formula 1.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here