E’ terminata la fashion week di New York e carica di colpi di scena e falcate in passerella si è aperta l’attesissima London Fashion Week dedicata alle anticipazioni moda donna per l’autunno inverno 2015/2016, che durerà fino al 24 febbraio, dopodiché sarà la volta della capitale della Moda Italiana: Milano. Nella capitale inglese ha preso il via una carrellata entusiasmante e fashionista di appuntamenti da non perdere: ben 78 designer animeranno i giorni modaioli in programma che si suddivideranno in 55 sfilate e 23 presentazioni.

London Fashion Week: trampolino di lancio per Manuel Facchini
Manuel Facchini debutta alla Fashion Week di Londra

Una gavetta degna di nota quella di Manuel Facchini che firma il suo debutto durante la prima giornata della London Fashion Week

Il calendario prevede il ritorno, in occasione del decimo anniversario del marchio, di Gareth Pugh ma anche l’esordio del giovane direttore creativo di Byblos, Manuel Facchini il quale debutta a Londra non a caso. E’ nella capitale inglese, infatti, che è avvenuta la formazione creativa del giovane talento che ha lavorato al fianco di Vivienne Westwood. Il marchio Byblos, insieme a Genny appartiene al gruppo Swinger International.

Per Manuel Facchini il debutto ha già catturato l’attenzione dei più; nella capitale inglese presenta una collezione che gioca sui contrasti: “Il rigore gotico che si contrappone alla leggerezza – afferma Facchini a Vogue – super femminile, vive di geometrie e grafismi in 3D al limite dell’high tech e dell’architettura”.

Donna sporty chic di giorno e dark di notte per Manuel Facchini

L’arte che trasuda sugli abiti, le geometrie e la modernità giocano una carta vincente per il giovane direttore creativo che avrà modo di catturare l’attenzione del grande pubblico, ben 5.000 visitatori, tra buyers, giornalisti, blogger e fotografi, parteciperanno infatti al grande evento mondano.

L’ispirazione nasce, come afferma lo stesso Facchini da tutto ciò che lo circonda, l’arte in primis, ma anche tutto ciò che riesce a comunicare creatività. Dunque la London fashion Week si presta a palcoscenico di idee, la donna alla quale Manuel si ispira è una donna precisa e contemporanea, cosmopolita: sporty chic di giorno e dark di notte. Dunque non resta che attendere il responso del pubblico che al momento ha raggiunto vette di curiosità inimmaginabili.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here