Valentino Rossi trionfa a Losail nella prima gara del Mondiale 2015 di MotoGp. Dopo il successo della Ferrari, è arrivato anche quello delle moto in Medio Oriente, e oltre al dottore in Qatar sul podio sono saliti altri due italiani: Andrea Dovizioso e Andrea Iannone. In pista i piloti di testa hanno dato vita ad una competizione avvincente. Tre italiani nei primi tre posti non si vedevano dal 2006, ai tempi di Biaggi, Rossi e Capirossi.

Gp del Qatar: il successo di Valentino Rossi e un podio tutto italiano
MotoGp: Valentino Rossi trionfa in Qatar

Mondiale 2015 MotoGp: La gara perfetta del Dottore

Il protagonista del gran prempio è stato Valentino Rossi, che partito male in avvio di gara, finendo al primo giro al decimo posto, alla fine ha tagliato il traguardo con il tempo di 42.35.717, secondo Dovizioso con +0.174 di ritardo e terzo Iannone con + 2.250. Il Dottore è stato capace di realizzare una rimonta importante e di battagliare con gli altri piloti. “Dopo una brutta partenza ho recuperato, non mi sono arreso e la moto era davvero fantastica. Nel weekend sapevo che ci potevo essere e ce l’ho fatta, perché guidavo molto bene. Sono contento per me, per l’Italia e per le due Ducati”, ha commentato il numero 46.
Il campione di Tavullia durante tutte le prove è rimasto in disparte senza farsi mai notare troppo e alla fine a 36 anni è stato capace di regalare una prestazione fantastica. A bordo di una Yamaha con un assetto perfetto, Rossi ha lottato contro Dovizioso fino alla fine. Le due Ducati arrivate nei gradini più bassi del podio hanno dimostrato di essere competitive soprattutto nel dritto e meno nelle staccate. Per l’Italia è stata sicuramente una giornata fantastica.

Valentino Rossi Gp Qatar: “Una delle mie vittorie più belle ma credo che questa sia davvero speciale”

Per Valentino Rossi invece è stata una notte da incorniciare, perché con questo successo in Qatar conquista la vittoria numero 109 in carriera. “Una delle mie vittorie più belle, l’ho detto tante volte, ma credo che questa sia davvero speciale. Come il Mugello 2006 dopo il testa a testa con la Ducati di Capirossi”, ha continuato il pilota. I primi quattro hanno tenuto un ritmo molto alto, oltre ai tre italiani (Iannone è salito per la prima volta sul podio) ha lottato anche Lorenzo, arrivato quarto (+ 2.707 dal primo). Gli spagnoli a Losail non hanno ottenuto ottimi risultati. Il maiorchino è arrivato quarto accettando di restare fuori dai primi tre soltanto negli ultimi giri. Dietro si sono posizionati Marc Marquez e Dani Pedrosa, quinto e sesto.
Il campione del mondo in carica ha affrontato una gara molto difficile sin dalla partenza, quando è stato toccato da una spallata, che prima l’ha fatto andare fuori pista e poi l’ha portato alla rimonta dalle ultime posizioni (+ 7.036). Pedrosa invece ha corso con un dolore al braccio, che lo blocca dallo scorso anno (+ 10.755). Il pilota iberico proprio a fine gara ha dichiarato, non in maniera esplicita, di poter considerare l’ipotesi di uno stop,  spiegando il problema che lo affligge e che non gli permette di guidare la moto al meglio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here