La Formula 1 è partita questo fine settimana con il Gp d’Australia che è stato vinto da Lewis Hamilton. Il campione del mondo in carica ha battuto il compagno di squadra Nico Rosberg, e alle loro spalle è arrivato Sebastian Vettel al suo esordio con la Ferrari. La gara è iniziata subito con la partenza al comando di Hamilton, ma pochi secondi dopo è dovuta entrare la Safety car a causa dell’incidente di Pastor Maldonado alla guida di una Lotus.
La macchina di servizio è rimasta in pista circa quattro giri, dopo il suo rientro la competizione è ricominciata e alla fine il pilota della Mercedes ha conquistato la prima vittoria del 2015. Hamilton alla fine della corsa ha commentato il risultato del primo Gp della stagione: “E’ stata una gara fenomenale! Sapevo che Nico è molto veloce in gara, quindi ho provato a gestire il carburante e le gomme. Non avevo bisogno di spingere sempre, però quando Nico si è fatto sotto, ho reagito. Abbiamo fatto un buon lavoro entrambi e un grande applauso va alla Mercedes”.

Gp Australia 2015: primo Hamilton, Rosberg e Vettel salgono sul podio
Gp Australia, vittoria di Lewis Hamilton

Gp Australia 2015: Sebastian Vettel regala una gioia ai tifosi della Ferrari

Hamilton ha superato il traguardo con il tempo di 1. 31.54.067, la seconda vettura della scuderia tedesca è arrivata con un ritardo di 1 secondo e 360. Rosberg ha raggiunto comunque il podio: “Ho provato ad attaccare, ma non avevo il passo di Lewis, che non ha commesso errori e così non potevo avvicinarmi. Ho risparmiato qualcosa a inizio gara, per spingere alla fine ma Lewis ha fatto uguale e ha vinto. E’ stato comunque un fantastico inizio di stagione, Lewis ha fatto un grande lavoro, però gli darò del filo da torcere quest’anno”.
Sebastian Vettel ha regalato finalmente ai tifosi della Ferrari un successo, e anche se si tratta del terzo posto, la scuderia di Maranello è tornata a stare nelle posizioni che contano (+34.523 dal primo). Il primo a essere felice di questo piazzamento è proprio il quattro volte campione del mondo: “E’ meraviglioso sono al settimo cielo per molti versi. E’ stato davvero speciale, perché la Ferrari ha qualcosa in più, prima non me ne rendevo conto, ma è unico essere in questa macchina. Non comprendi dove sei fino a quando non vedi la bandiera a scacchi. Credo che questa macchina sia superiore alla passata stagione, ma dobbiamo fare ancora un salto in avanti. Comunque in gara siamo messi meglio rispetto alle qualifiche, facendo il confronto con le due Mercedes. Dobbiamo tenere alta la concentrazione e nel team lo sanno bene dove dobbiamo arrivare. Devo ammettere che il podio non è come la vittoria, perché on ho ancora sentito l’inno italiano. E’ davvero un grande onore per me guidare la Rossa, abbiamo lavorato bene in inverno”.

Formula 1 Gp Australia 2015: Numerosi ritiri a Melbourne

La gara è terminata soltanto con unidici piloti arrivati al traguardo: sono state tante, infatti, le vetture che si sono ritirate, oltre a Maldonado anche il suo compagno di squadra, Romain Grosjean, ha finito prima il Gp. Sono usciti anche Kevin Magnussen per la McLaren e Daniil Kvyat della Red Bull. Poi Valtteri Bottas non ha partecipato alla competizione, decidendo di non scendere in pista a causa di un problema alla schiena, il cuo compagno di team, Felipe Massa, ha rappresentato singolarmente (poiché, secondo il regolamento, in gara possono partecipare soltanto i piloti che hanno svolto le prove e le qualifiche) arrivando quarto in classifica.
Altro ritiro è stato quello di Kimi Raikkonen che oltre ad aver subito un colpo alla sua monoposto durante la partenza, al 41esimo giro è dovuto rientrare definitivamente a causa del mancato fissaggio della gomma sinistra nel secondo pit stop. L’automobilista finlandese ha dovuto rinunciare a finire la gara anche se stava andando piuttosto bene, purtroppo la Ferrari ha potuto festeggiare il risultato di Vettel ma non quello dell’altro pilota. “Non saprei se sia stato un problema dovuto al contatto, di certo avevo meno carico aerodinamico. Il podio di Seb è positivo per il team, poiché abbiamo una buona velocità in gara, ma io oggi non ho finito”, ha affermato Raikkonen al termine della competizione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here